La Zeza di Bellizzi in piazza del Popolo ad Avellino.

0
333

Come da tradizione, la Zeza di Bellizzi onora l’appuntamento del Carnevale con il ballo della Quadriglia a Piazza del Popolo.

Quest’anno, per l’occasione, anche la prima edizione del premio “Terra di Zeza”, con la consegna delle onorificenze da parte del presidente dell’associazione Ernesto Spartano, a quanti hanno coltivato e tramandato la cultura della zeza avellinese. Tra gli altri il compianto maestro Antonio Ambrosone, il regista Roberto De Simone che inserì i testi originali della canzone di zeza ne “La Gatta Cenerentola, assente per motivi di salute, e l’assessore alla cultura Bruno Gambardella.

Proprio Gambardella non nasconde l’emozione per questo riconoscimento: “mi riempie di orgoglio perché dal primo giorno del mio insediamento, ho sentito forte la vicinanza del gruppo zeza di Bellizzi. Sin dal primo momento abbiamo lavorato per preservare e tramandare una tradizione importante per la città, legata non solo alla giornata del Carnevale ma al lavoro che il gruppo fa durante tutto l’anno. Un’opera meritoria che avuto il massimo dell’attenzione da parte dell’amministrazione, Una collaborazione importante domenica scorsa grazie a loro il Corso era stracolmo, con tanti gruppi grazie al lavoro infaticabile del presidente Unpli Giuseppe Silvestri”.

Ad onorare la Zeza anche il sindaco Paolo Foti: “una tradizione tutta irpina, in particolare avellinese, che vede una lunga esperienza che si lega al Carnevale e che fa vanto a tutta la comunità”.

LASCIA UN COMMENTO