“Libri d’Estate”: si presenta “Ariano era un salotto- viaggiatori, inviati, scrittori nella città del Tricolle” di Paolo Speranza.

0
62

bookEstateArian_Pagina_1Prosegue l’intenso programma della rassegna “Libri d’Estate” promossa dall’Amministrazione comunale arianese nell’ambito del Cartellone agostano. Domani, domenica 17 agosto alle ore 19,00 nel Giardino del Palazzo Vitale – Pisapia , presentazione del libro “Ariano era un salotto – Viaggiatori, inviati, scrittori nella città del Tricolle” di Paolo Speranza, Edizioni Mephite. Interverrano: Marina Brancato, antropologa, Floriana Mastandrea, sociologa e giornalista, coordinerà Luigi Lambiase.

Nel volume, primo della collana “Terra del Lupo”, l’autore raccoglie i giudizi di viaggiatori, scrittori e giornalisti che hanno visitato il Tricolle dal ‘700 ad oggi, dando vita ad una pregevole opera letteraria.  Ariano, località strategica per la sua posizione baricentrica tra i due mari, ricca di fattori d’attrazione, ha da sempre suscitato l’interesse dei viaggiatori, ma anche impressioni molto diverse. Analizzando tali opinioni, emerge anche come la città e la sua gente abbiamo sviluppato, nel tempo, un miglioramento nei costumi e si siano evoluti culturalmente, ricevendo dai visitatori giudizi sempre più gratificanti.

Paolo Speranza insegna ad Avellino, ha già scritto diversi libri, collabora con periodici nazionali e  riviste culturali europee.

Alla presentazione del suo libro, seguirà il concerto della Micro Banda Nardiello.

Contestualmente, nel bel giardino del Palazzo Vitale – Pisapia esporrà le sue opere la giovane pittrice arianese Carmen Terlizzi.

LASCIA UN COMMENTO