“Il mondo in una favola”: il viaggio virtuale prosegue mercoledì 20 a Palazzo degli Uffici ad Ariano Irpino.

0
50

mondoinunafavolaSarà una fiaba proveniente dalla Giordania al centro del prossimo appuntamento con “Il Mondo in una favola” spostato a mercoledì 20 agosto alle ore 17,00 nella sala Conferenze del Palazzo degli Uffici, invece che domani. La letture di favole per bambini tra i 4 e i 12 anni delle diverse culture del mondo è ad ingresso aperto e gratuito, al termine c’è anche la merenda.

L’iniziativa promossa dall’Associazione culturale “Pandora” con il patrocinio del Comune di Ariano Irpino, Assessorati al Turismo e allo Spettacolo, alle Attività Produttive, alle Politiche Sociali, rientra nella rassegna “Libri d’Estate” e già dal suo primo appuntamento ha visto la partecipazione di ben 25 bambini.

La fiaba stimola la mente in modo naturale e spontaneo, aiuta il bambino ad avvicinarsi a qualcosa di sconosciuto. Rappresenta un genere narrativo universale che si ritrova nella tradizione orale di ciascun popolo e che si tramanda da una generazione ad un’altra modificandosi ed adattandosi via via ai cambiamenti di tempo e spazio. L’accesso al mondo narrativo di una cultura costituisce la via di accesso diretto a quella cultura: il racconto consente, cioè, di entrare per un “momento” nella vita quotidiana di un villaggio, di un popolo, aiuta a scoprire le caratteristiche e le differenze che connotano un gruppo, un paese, un modo di vivere.

Attraverso le narrazioni animate, curate da Raffaella Zecchino, i bambini vengono aiutati a percepire le loro differenze non come deviazioni da norme stabilite ma come risorse su cui costruire qualcosa e ottenere una migliore coscienza di sé oltre che dell’altro. E’ un sistema in cui ogni cultura viene spiegata nel contesto della altre, attraverso un processo che stimola il dubbio su di sé, la curiosità per gli altri e la comprensione di entrambe. Il racconto appare così una sorta di specchio a due facce che, da un lato, si apre sull’orizzonte dell’immaginario e delle rappresentazioni collettive di una determinata società e, dall’altro, rivela i suoi evidenti agganci con la sfera del vissuto e con la dimensione sociale. Scoprire e riscoprire insieme le fiabe di qui e altrove diviene allora uno strumento di confronto e di conoscenza fra tradizioni culturali, mondi e popoli differenti.

In tutto 8 le letture programmate. La successiva prevista per giovedì 21 agosto troverà una diversa collocazione nell’ambito dell’iniziativa di street art “Willoke” alle 16,30 al Calvario. Il viaggio nel mondo attraverso le favole proseguirà il 26 ed il 28 agosto nella sala Conferenze del Palazzo degli Uffici.

LASCIA UN COMMENTO