Politiche Abitative, il tavolo istituzionale restituisce condivisione e unanimità.

0
152

goldled100yz2tnus3lpmecp20130909152139Passi in avanti importanti e positivi per il tavolo istituzionale sulle politiche abitative avviato dalla 7^ Commissione consiliare presieduta da Francesca Di Iorio e al quale partecipano, oltre ai consiglieri componenti Nadia Arace, Enza Ambrosone, Francesca Medugno e Carmine Montanile, anche i segretari provinciali di Sicet Cisl Pasquale Troise, Cgil Casa Fiorentino Lieto, Uniat Uil Valentina Villani, Assocasa Elio Amodeo, Federcasa Ettore Iacovacci, Sunia Costantino D’Agostino.

Proprio sul fronte degli alloggi e del difficile capitolo relativo agli sgomberi, e dopo la precisa e puntuale operazione di verifica portata avanti dalla task force costituita presso l’Ente di Piazza del Popolo, si registrata una ritrovata sintonia e la volontà unanime delle parti a passare alla fase operativa.

Nell’ultima riunione del tavolo, presieduta dal Sindaco Paolo Foti, alla quale hanno partecipato i componenti della task force – il Segretario Generale Riccardo Feola, il Comandante della Polizia Municipale Michele Arvonio e il dirigente del settore Giovanna Muollo – è stata ribadita la ferma volontà dell’Amministrazione comunale di ripristinare trasparenza e legalità in tutta la vicenda legata all’assegnazione degli alloggi ERP.

Piena condivisione dei rappresentanti sindacali perché si passi rapidamente alla fase operativa per garantire i diritti dei cittadini che aspettano da tempo l’assegnazione di un alloggio in base alla graduatoria ufficiale.

“L’impegno di tutta l’Amministrazione è quello di ripristinare, senza se e senza ma, la legalità – spiega il sindaco Paolo Foti – ci sono numerosi casi di occupazione senza titolo che nelle prossime settimane si provvederà ad eliminare. Intanto rispetto al cronoprogramma degli interventi stilato da Piazza del Popolo è necessario il parere del Comitato per l’ordine pubblico e il nulla osta della Prefettura con cui ci stiamo raccordando. È altamente probabile che al termine di questa attività possa essere predisposto un nuovo bando per la formazione della graduatoria”.

Certosino il lavoro di verifica portato avanti dalla task force del Comune; sono stati infatti ricostruiti interi fascicoli e la fase di accertamento non si è ancora conclusa. Altro punto importante riguarda la ripresa di dialogo e di confronto con lo Iacp rappresentato al tavolo dal dott. Francesco Preziosi.

Dal fronte sindacale sono venute parole di apprezzamento al lavoro della 7^ commissione e della task force. Per tutte le parti si è aperto uno spiraglio che lascia ben sperare rispetto all’intero settore delle Politiche abitative e alle questioni ad esso collegate.

I sindacati hanno richiesto la possibilità di concedere il massimo della rateizzazione agli inquilini morosi per evitare che la situazione diventi gravosa. Una ipotesi che il Primo cittadino si è impegnato a valutare attentamente con il supporto dell’Assessore alle Finanze Filomena Lazzazzera.

Insomma l’obiettivo è quello di agire nell’immediatezza e con grande senso di responsabilità nei confronti di tante famiglie avellinesi, evitando di rendere ancora più critiche situazioni nelle quali sono coinvolti anziani, bambini o diversamente abili.
“Cominceremo dai casi più evidenti per 6 nuclei familiari che occupano l’alloggio senza averne i requisiti – ha ribadito il Comandale della Polizia Minicipale Michele Arvonio – e dopo avere terminato gli sgomberi immediatamente le abitazioni saranno assegnate scorrendo la graduatoria”

LASCIA UN COMMENTO