“Ritratti di Stile”: Anna Falchi elogia l’Irpinia e l’artigianato locale a Lacedonia.

0
226

Anna Falchi, più bella ed affascinante che mai, elogia l’Irpinia e l’artigianato locale dal palcoscenico del Teatro Comunale di Lacedonia nel corso di “Ritratti di Stile”, Moda & Luxury Event a cura della  Tordiglione Production con il patrocinio del Comune di Lacedonia e di Casartigiani, sponsor ufficiale Gronchi Hotel di Aquilonia.

La splendida showgirl e attrice romagnola  ha conquistato il pubblico del gremito teatro (circa 500 posti a sedere) presentando la serata con semplicità e simpatia in piena sintonia con il suo accompagnatore, il vulcanico Enzo Costanza. Elegante e sensuale in una tuta nera con un intrigante incrocio in paillettes sul seno e i biondi capelli lasciati sciolti sulle spalle nude, la Falchi ha voluto ringraziare l’Atelier Raffaella Zucchetto che l’ha vestita per la serata ed ha ricordato anche che la sua attuale stilista è di Ariano Irpino.  Ha quindi raccontato del legame forte che ha oramai con l’Irpinia ed ha evidenziato la valenza dell’artigianato locale, vero protagonista della serata. Enzo Costanza le ha fatto anche qualche domanda sulla sua carriera di attrice brillante e lei ha menzionato alcuni dei grandi attori con i quali ha lavorato come Banfi, Abatantuono e Raimondo Vianello. Costanza non ha perso l’occasione per improvvisare le sue irresistibili imitazioni e anche nel  corso della serata ha alternato a Banfi e Vianello, Grillo e Berlusconi per far poi esplodere il pubblico con un breve monologo sul tema del matrimonio.

Con questi presupposti, con la classe  e la cura in ogni dettaglio delle sfilate di moda della Tordiglione Production e con le  coreografie di Sonia Perrone, “Ritratti di Stile” non poteva che essere un successo. Da registrare la presenza tra il pubblico di sindaci ed amministratori a testimonianza di come le istituzioni stiano prendendo consapevolezza della validità di tali eventi per la valorizzazione del territorio e per la crescita dell’imprenditoria e dell’artigianato e perché no per infondere anche un po’ di ottimismo e fiducia nelle persone. In sala, a fare gli onori di casa, il vicesindaco di Lacedonia, Assessore alla Cultura e direttore del Teatro Comunale, Antonio Caradonna e poi quali ospiti i sindaci di Trevico e San Nicola Baronia rispettivamente Antonio Picari e Francesco Colella e l’Assessore di Montecalvo Rosa Caccese.

Di alto profilo i momenti dedicati alla moda grazie all’eleganza delle collezioni, alla straordinaria professionalità delle modelle e dei modelli, alle colonne sonore di grande impatto. La prima sfilata ha visto protagonista la raffinatezza e la sartorialità degli abiti di Giuseppina Dell’Abadia di Glamour Abbigliamento da Andretta, accompagnati dalle calzature di tendenza di Shoes Mpa & D da Calitri. E’ stata poi la volta dei preziosi di La Perla Gioielli di Monteverde: perle, pietre dure, oro e acciaio risaltavano sugli abitini neri delle modelle. La terza sfilata è stata un’esplosione di tessuti pregiati, ricami, merletti,  piume e luccichii di strass grazie agli abiti da cerimonia, da sera e da sposa dell’ Atelier di Raffaella Zucchetto di Ariano. Chiusura in bellezza con la moda da spiaggia di Soriano Intimo di Lioni accompagnata dagli occhiali da sole estremamente glamour di Ottica Nicastro sempre di Lioni.

Coinvolgenti anche i momenti di spettacolo ed intrattenimento di “Ritratti di Stile”, a cominciare dall’enfant prodige  Nicholas Porto, il cui talento vocale è salito alla ribalta tramite il programma televisivo “Io canto” condotto da Gerry Scotti che ha cantato “Uguale a lei” di Laura Pausini e “L’Italiano” di Toto Cutugno.  C’è stata poi l’esibizione del rapper irpino Mc Jerry. Originario di Aquilonia, già concorrente di Italia’s got Talent e di X-Factor, ha piacevolmente sorpreso il pubblico con un brano inedito dal titolo “Irpinia Style” dedicato proprio all’Alta Irpinia definita “terra dei lupi” si è anche esibito in uno scatenato hip hop acrobatico. Infine il cabarettista esordiente Raffaele Spera di Sant’ Angelo all’Esca, una promessa della comicità irpina che ha proposto un esilarante monologo sulla bellezza e sui paradossi dell’Italia nell’Europa.

 A proposito di comicità Enzo Costanza ha ricordato come presso il Teatro Comunale di Lacedonia sia stata fondata l’Accademia della Comicità  grazie all’impegno di Michele Miscia e Antonio Caradonna e ha dato appuntamento a giugno quando ci sarà il “Primo Festival Nazionale della Comicità”, che ospiterà cabarettisti di Made in sud e darà la possibilità anche a comici esordienti di esibirsi e magari di emergere grazie alla presenza di talentscout.

A chiusura della serata un importante momento di riconoscimento dedicato agli artigiani e agli imprenditori che hanno sponsorizzato e quindi reso possibile l’evento: Il patron Walter Tordiglione ha voluto consegnare targhe ed attestati ricordo in segno di profonda gratitudine, in primis al Comune di Lacedonia e a Casartigiani e poi a tutti gli altri. Particolarmente toccante la consegna da parte di Antonio Cipriano, Presidente Provinciale Casartigiani, di una targa di riconoscimento alla carriera a tre artigiani storici di Bisaccia: l’ebanista Francesco Mitrione, l’artista della pietra Luigi Melillo, il meccanico Francesco Balascio, testimonianza vivente di quell’artigianato fatto di sudore e sacrificio che nobilita l’Irpinia.

Già annunciato un nuovo appuntamento con gli eventi della Tordiglione Production, il 3 maggio a Montecalvo Irpino con la bella Barbara Chiappini.

LASCIA UN COMMENTO