Nusco, dall’opposizione critiche a De Mita.

0
1178
funshopping.it è il marketplace dedicato ai piccoli commercianti

Il piano per la programmazione annuale e triennale del fabbisogno del personale non convince la minoranza, ma neppure i responsabili dei vari uffici comunali, ed in queste condizioni appare difficile anche la gestione dei fondi economici e dei finanziamenti legati all’emergenza. La richiesta rivolta al Sindaco De Mita e cioè quella di adottare provvedimenti immediati atti a reperire nuovo personale per rendere efficienti gli uffici comunali al fine di evitare ulteriori disagi e disservizi per i cittadini ed affrontare meglio l’emergenza, è stata completamente disattesa. Da tempo, già da prima dell’emergenza da Covid19, il gruppo di minoranza Ricominciamo da Nusco – evidenzia il capogruppo Avv. Francesco Biancaniello – ha denunciato queste problematiche connesse alla grave carenza di personale causata da prevedibili numerosi pensionamenti e da una pessima gestione dell’attività di reclutamento di nuovi impiegati (annullamenti, differimenti e continui rinvii dei concorsi); la conseguenza è stata che, come previsto, la macchina amministrativa che in questo periodo di emergenza dovrebbe essere super efficiente mostra invece tutte le proprie carenze e difficoltà. Come già accennato, neanche le richieste fatte dagli stessi responsabili degli uffici comunali mediante pareri e relazioni acquisite agli atti dell’Ente, sono state prese in considerazione dal Sindaco e dalla sua amministrazione che ha, invece, inspiegabilmente adottato un piano di programmazione annuale e triennale del fabbisogno del personale carente e non adatto a rendere efficienti ed operativi gli uffici comunali che pertanto non possono fronteggiare, adeguatamente, l’attuale situazione emergenziale. A causa di queste scelte sbagliate e poco lungimiranti, tutti gli uffici del Comune lavorano a rilento, tra mille difficoltà che inevitabilmente si ripercuotono sui cittadini in termini di disagi e disservizi e con pesanti ritardi anche nelle procedure tecnico-amministrative di gestione ed assegnazione dei fondi messi a disposizione dal Governo. Esempio emblematico di questa situazione negativa è che oggi il Comune di Nusco non ha ancora pubblicato il bando per il sostegno alle attività produttive, economiche, artigianali e commerciali operanti nel ns territorio relativo al Dpcm del 24/09/2020, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 04/12/2020, nonostante la dotazione economica sia stata già assegnata al Comune di Nusco nella misura di complessivi € 150.000,00, di cui per l’annualità 2020 € 64.3254,00, per l’annualità 2021 €42.886,00 e per l’annualità 2022 € 42.886,00. E’chiaro che i limiti ed i problemi che questa amministrazione aveva già prima dell’emergenza da covid-19 adesso si sono aggravati e se non si adotteranno seri e pronti interventi peggioreranno sempre di più. Per questo motivo – conclude l’avv. Francesco Biancaniello – sollecitiamo il Sindaco ad un rapido cambiamento dell’azione amministrativa, oggi troppo statica, debole ed inadeguata a fronteggiare il grave momento di emergenza economica e sociale ed in forte difficoltà e ritardo nel gestire anche fondi e finanziamenti regionali, nazionali ed europei. In mancanza la nostra comunità subirà conseguenze molto gravi tali da rendere difficile ogni ripartenza e con prospettive assai incerte per il futuro dei nostri giovani, delle nostre famiglie e delle nostre imprese!

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here