Gambacorta: non mi candido alla Camera, resto sindaco di Ariano e Presidente della Provincia.

0
118

Non fa le valigie per Roma Domenico Gambacorta. Il sindaco di Ariano Irpino e presidente della Provincia di Avellino annuncia di voler restare al suo posto e di non avere intenzione di candidarsi alla Camera alle prossime elezioni politiche del 2018.

“Nessuno di noi è indispensabile, tutti sono necessari, e credo che in questo momento, sottolineo in questo momento, è utile che da uomo delle istituzioni e di partito prosegua questo lavoro a servizio delle istituzioni. Non mi dimetto dagli incarichi alla Provincia di Avellino ed al Comune di Ariano Irpino. Proseguo in questo compito impegnato a non far mancare mai il mio contributo in qualunque posizione dovessi trovarmi e senza escludere, da uomo di partito, nel caso in cui dovessero maturare condizioni diverse possa proseguire questo mio impegno con spirto di responsabilità al servizio dell’Irpinia in maniera diversa. Sono stato eletto sindaco per svolgere il mandato in cinque anni. Ho dei doveri nei confronti della città di Ariano Irpino, consiglieri e giunta. Lo scioglimento del consiglio comunale è una sanzione troppo forte, non si può consegnare il secondo comune della provincia ad un commissario. Avellino è stato l’esempio. Sono convinto di aver fatto una scelta giusta e coerente con i miei pensieri ed il mio modo di stare politica.”

In politica però, si sa, quello che viene detto oggi non ha valore domani e quindi Gambacorta apre la possibilità ad una candidatura se cambiassero alcune condizioni prima tra tutte la legge elettorale.

Gambacorta ribadisce anche la fedeltà a Forza Italia.

LASCIA UN COMMENTO