Prelevati organi dal corpo della piccola Maria dopo la prima autopsia, la denuncia dell’avvocato del padre.

0
438
La piscina dove ?? stata ritrovata senza vita Maria Ungureanu, la bimba di dieci anni trovata morta il 20 giugno nella piscina di un casale a San Salvatore Telesino, piccolo paese agricolo a una trentina di chilometri da Benevento, 21 giugno 2016. ANSA / CIRO FUSCO
Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture


Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano


“La nuova autopsia svolta sul corpo della povera Maria ha fatto emergere che nel corso del primo esame autoptico sono stati asportati e fatti sparire gli organi interni: siamo pronti a presentare denuncia per accertare cosa sia accaduto”.

E’ quanto annuncia l’avvocato Fabrizio Gallo, legale del padre di Maria Ungureanu, la bambina rumena di 9 anni, che venne ritrovata senza vita intorno alla mezzanotte del 19 giugno 2016 all’interno di una piscina di un resort a San Salvatore Telesino, comune in provincia di Benevento.

“La prima autopsia accertò che la piccola era stata violentata e poi uccisa – aggiunge il penalista-. I risultati non furono del tutto chiari al punto che la Procura di Benevento ha chiesto ed ottenuto da un nuovo gip la riesumazione della salma. Il nuovo esame autoptico ha fatto emergere questa verità agghiacciante: non sono stati rinvenuti gli organi interni. Chiediamo con forza che venga fatta chiarezza in una vicenda da contorni ancora tutti da chiarire. Di fatto sono state cancellate tutte le tracce che possano fare accertare la verità su gli autori di questo omicidio”.
(ANSA).

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here