Regionali, Forza Italia: De Luca combatta ad armi pari. E sulle liste pulite il M5S guardi in casa propria.

0
943

L’invito di Stefano Caldoro rivolto a De Luca per combattere ad “armi pari”, è quanto di più razionale ci possa essere in questo momento. De Luca è “super candidato” già da moltissime settimane e continua a difendersi dietro lo scudo della Regione Campania, dietro l’utilizzo dei fondi pubblici per interessi politici o utilizzati solo per pochi privilegiati. Le campagne di comunicazione partite con i fondi della Regione e con il logo istituzionale devono cessare una volta per tutte. Combattere facendo riferimento ai mezzi dell’uomo politico e in base alla fiducia che viene riposta in lui dal cittadino. Questa è la vera battaglia politica da mettere in campo. De Luca pensa più a fare comunicazione da reality show, piuttosto che risolvere i problemi degli irpini e dei campani. C’è bisogno di persone che hanno a cuore il progetto che propongono e non le opportunità. Molta gente si è resa conto che l’attuale governatore è tante chiacchiere e poi sulle cose concrete non si fa vedere. Caldoro ha pronta la giusta squadra, il cui obiettivo è anche quello di smascherare lo “sceriffo” e le proclamazioni di interventi messi in campo, per niente utili alla popolazione della Campania. Un continuo show, degno del Crozza più in forma. O forse anche più.

Il centrodestra con Caldoro in testa ha un altro modello di Campania. Alla minaccia del lanciafiamme si risponde con la fiducia. A una visione negativa, cupa e minacciosa si deve affermare una Campania positiva, aperta e che dia fiducia ai cittadini

Poi c’è il M5s che con la Ciarambino addirittura ha richiesto di fare pulizia nelle liste di De Luca e Caldoro , di indagati per camorra, corruzione, voto di scambio e reati contro la pubblica amministrazione.

Siamo così sicuri che il M5S in questi anni abbia dimostrato una completa limpidezza di azione? Gridano giustizia e guardando le loro liste, a livello nazionale, non sembra proprio negli ultimi tempi questo sia un grido appropriato al loro organigramma di iscritti.”

Così i tre esponenti di Forza Italia On. Fulvio Martusciello (coordinatore provinciale di Benevento), Michele Florimo (Comitato Provinciale irpino) e Christian Cambareri (consigliere FI a Cervinara).

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here