Serie A: cosa ci dobbiamo aspettare dal campionato?

0
1037
Milan's Rafael Leao(R) in action during the Italian Serie A soccer match Benevento Calcio vs AC Milan at Ciro Vigorito stadium in Benevento, Italy, 03 January 2021. ANSA / MARIO TADDEO
funshopping.it è il marketplace dedicato ai piccoli commercianti

Sappiamo tutti come si dice: “Anno nuovo, vita nuova”. Un detto popolare giusto e di buon auspicio, ma le cose non sono andate proprio così per la Serie A. Il campionato ci sta dando le conferme che speravamo, anzi si sta dimostrando sempre più entusiasmante e avvincente.

Sembra proprio una fantastica storia, invece è la realtà. Era da un po’ di tempo che non si assisteva a un campionato così, le quote che troviamo sui migliori bookmaker lo confermano . Lo spettacolo è garantito su quasi tutti i campi; è un vero peccato che non ci sia il pubblico ad assistere a tutto questo dal vivo. Ma guardiamo il lato positivo, la pandemia non ha solo tolto, ma a quanto pare ha anche aggiunto qualcosa.

Dopo la diciassettesima giornata di Serie A il Milan riesce a prendere un leggero distacco dalla seconda classificata, l’Inter, che avendo pareggiato con la terza, la Roma, non è riuscita ad acciuffare la capolista. Nel frattempo la quarta posizione è occupata dagli ex campioni d’Italia, la Juventus, che rincorre la vetta con un Cristiano Ronaldo sempre in forma. Seguono Atalanta e Napoli a 31 punti, pronti al sorpasso appena una di queste inciamperà.

Passiamo all’analisi di questa giornata partendo dalla partita più significativa: Roma – Inter. Questa era l’occasione giusta per entrambe le squadre per accorciare le distanze dalla capolista; la vittoria sarebbe stata fondamentale, portando la Roma al secondo posto, a pari merito con l’Inter e a – 4 punti dalla cima e i Nerazzurri a – 1. Il destino ha però scelto di fare contenti solo i Diavoli che hanno dato un distacco di 3 punti alla seconda. Non si lotta solo ai vertici, ma anche nella zona bassa della classifica. Due partite importanti sono state quelle tra Fiorentina e Cagliari, che hanno visto la squadra toscana vincere per la prima volta da quando è arrivato Mister Prandelli, portandosi così a + 6 punti dalla zona retrocessione, e quella tra Genoa e Bologna, dove la squadra di Ballardini ha avuto la meglio vincendo per 2 reti a 0 sui Rossoblù.

In questa settimana le squadre lavoreranno per preparare al meglio la prossima giornata, la diciottesima, senza farsi distrarre dalle sfide per gli ottavi di Coppa Italia che coinvolgeranno ben 12 delle 20 squadre di Serie A. Le sfide del week end saranno altrettanto coinvolgenti, infatti vedremo due importanti derby: il primo tra due squadre della stessa regione ed è uno dei match più sentiti dell’anno, quello tra Lazio e Roma; il secondo sarà il Derby d’Italia tra due mostri del nostro campionato, Inter e Juventus.

La stracittadina calcistica vede i Giallorossi sono in gran forma, visto che in questa stagione hanno vinto ben 10 partite. Qualcuno inizia già a pensare che il merito sia da dare all’assenza dei tifosi; in realtà la squadra di Paulo Fonseca segna tanto ed a farlo non è sempre il bomber Edin Dzeko, ma tutta la squadra partecipa a questa avventura (nell’ultima partita a segnare sono stati un difensore, Mancini, e un centrocampista, Pellegrini). La Lazio invece è più lontana dalla vetta, ma non si avvicina neanche alla zona Champions, traguardo importante da raggiungere. Inzaghi probabilmente si affiderà ancora alla coppia Immobile – Caicedo e spera di riuscire ad abbattere la Roma.

La seconda partita citata, quella tra Juventus e Inter vedrà i nerazzurri lottare fino alla fine per non deludere più i propri tifosi che accusano la squadra di fare troppi errori e di sbagliare tanti gol, soprattutto dopo l’uscita dalla Champions League. La Juventus invece dovrà fare i conti con il Covid e con gli infortuni che hanno messo KO giocatori importanti quali Alex Sandro, Cuadrado, de Ligt, Dybala, McKennie e Chiesa. Fortunatamente la rosa della Juve è abbastanza ampia da permettere al tecnico di trovare valide alternative per la sfida contro l’Inter.

Si può concludere solo dicendo che non ci resta che sederci comodi e goderci lo spettacolo che la Serie A ci sta offrendo.

Edoardo Di Pietro

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here