Sidigas Avellino, contro Pistoia la sesta vittoria consecutiva.

0
390
Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture


Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano


Av_PISei su sei. Continua la scalata per la Sidigas Scandone Avellino che ancora una volta vince e convince ribaltando anche la differenza canestri contro la Giorgio Tesi Group Pistoia con il risultato di 84-76. Sugli scudi Nunnally con 17 punti e Buva con 16.

Inizio a bassi ritmi per le due squadre che ci mettono un po’ a trovare la via del canestro e ci pensa Nunnally a farlo con una tripla delle sue che scalda il palazzetto (3-2). Sotto i tabelloni Cervi lotta con Kirk con l’irpino che ha la meglio e con due punti porta i lupi a + 4 (8-4). Esposito striglia i suoi che recepiscono il messaggio e con Moore e Blackshear danno il primo vantaggio agli ospiti (12-14). Pistoia difende forte, ma Buva e Ragland dalla panchina portano punti freschi e segnano quattro punti di fila. Negli ultimi secondi Moore spreca, Ragland no al 10’ (22-19).

Veikalas e Ragland provano a spaccare la partita nonostante un’ottima difesa della Giorgio Tesi, ma il Lituano piazza la bomba del +8 (29-21). La Sidigas non si ferma ed è Buva che continua il break portando i suoi sul +12 (33-21). Un black out all’impianto elettrico costringe le due squadre ad un time-out prolungato. I biancorossi ne approfittano con Blackshear e Knowles, ma Sacripanti rimette in campo un Cervi difensivamente perfetto e Nunnally riporta il vantaggio in doppia cifra. (38-28). La partita si gioca a suon di triple prima Green e poi Mastellari mandano le squadre negli spogliatoi con Avellino avanti di 10 (43-33).

Green ancora protagonista con la bomba del +13. Pistoia sembra avere un piglio diverso e Czyz e Knowles provano a rientrare, ma Acker sale in cattedra e trova quattro punti di fila che riescono a tenere i toscani a distanza di sicurezza, con una transizione di Nunnally che da il massimo vantaggio agli irpini (54-41). Pistoia piazza il break con un 0-4 (56-47). Sacripanti manda in campo Green, ma Kirk e Blackshear piazzano un altro break che riporta sotto i biancorossi, grazie alle ottime difese di Green e Ragland Avellino mantiene a distanza di sicurezza gli ospiti chiudendo il terzo periodo sul +9 (65-56).

Il quarto inizia con una palla recuperata per i biancoverdi ed un gioco a due Ragland – Buva porta a +11 la Sidigas. Knowles commette il quinto fallo, protesta e rimedia un tecnico. Kirk prova a scuotere i suoi, ma Buva prima, e Ragland poi, riportano i biancoverdi a +10 (74-64). La Scandone non approfitta di due contropiedi con Pistoia che cerca di rientrare con tre tiri liberi di Blackeshear, ma la guardia pistoiese ne mette uno solo, e Veikalas dall’altro lato li punisce (78-67). Avellino sbaglia due tiri facili, Pistoia ne approfitta con Antonutti che segna cinque punti di fila al 38’ (80-74). La Giorgio Tesi non riesce a scardinare la difesa irpina. Cervi mette la parola fine alla partita e riesce anche a ribaltare la differenza canestri (84-76).

Al termine della gara queste le dichiarazioni di coach Sacripanti: “Dedichiamo la vittoria a Ragland che ha avuto un lutto familiare. Nonostante il dolore per la sua perdita ha voluto giocare a tutti i costi. Sono felice per com’è andata la partita, per la vittoria e soprattutto per aver ribaltato il -6 dell’andata. Pistoia è una squadra che gioca con una ferocia ed una cattiveria agonistica di grande livello. Ha giocatori esperti nell’uno contro uno. Ho fatto i complimenti a Esposito per come hanno giocato. La nostra è una vittoria del gruppo. La prova dei due play ha dato un grande ritmo a tutta la squadra e tutti hanno dato un contributo prezioso. Giocare a quest’ora non è facile, siamo ancora più contenti. Vedere tante persone ad un orario insolito come questo, significa che qualcosa di buono la stiamo facendo”.

 

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here