Sidigas Avellino in finale di Europe Cup.

0
1272
Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture


Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano


La Sidigas Scandone Avellino scrive la storia raggiungendo la finale di FIBA Europe Cup battendo il Bakken Bears 72-82. La squadra di Pino Sacripanti gioca una partita solida specialmente nella prima parte di gara. Buone le prove di Fesenko che in 20’ segna 19 punti, e di un ritrovato Filloy autore di 18 punti e 4 assist.

La partita s’incanala subito sui binari dell’equilibrio: Avellino apre il match grazie alla schiacciata di Fesenko, risponde Diouf dalla media. Rich si mette in ritmo ed Akoon- Purcell lo segue a ruota (6-6). La parità viene spezzata dalla coppia Fitipaldo-Fesenko: il primo va a segno con la tripla, il secondo da dentro l’area (8-13). Il Bakken prova subito a rientrare con i tiri liberi di Darboe, ma le triple di Wells e Filloy danno il +7 alla Sidigas (11-18). Bishop segna 4 punti consecutivi, ma Avellino rimane avanti di 3 (15-18).

Il secondo quarto si apre con il break della Sidigas: Wells va a schiacciare in contropiede, mentre Lawal appoggia al vetro dopo un rimbalzo offensivo. Bishop scuote i suoi con la schiacciata, Wells non ci sta e ribadisce in penetrazione (17-24). I biancoverdi difendono forte ed in fase offensiva la buona circolazione di palla porta Filloy e Zerini a realizzare da tre (20-33). Bishop prova a far rientrare i suoi realizzando dalla lunga distanza, ma sono i canestri di Wells, Fesenko e Rich a tenere Avellino sul + 14 (23-37). Il Bakken è in bonus e la Sidigas ne approfitta con Fesenko e Rich che fanno bottino pieno (26-41). Laerke e Jukic guidano i danesi, Leunen però segna da dentro l’area e Rich concretizza un 2+1 (31-46). Jukic segna in layup, ma Leunen chiude il quarto appoggiando al vetro, ed al 20’ la Sidigas è avanti di 15 (33-48).

Al ritorno dall’intervallo lungo Avellino va subito a segno con la tripla di Leunen. Il Bakken si affida ad Akoon-Purcell, che con i suoi canestri riporta a -10 i danesi (41-51). Fesenko spezza il break di casa facendo 1/2 dalla lunetta, Akoon-Purcell segna ancora da dentro l’area, mentre Lawal fa bottino pieno dalla linea della carità e Sacripanti chiama time out (47-54). Filloy spezza il ritmo dei padroni di casa segnando da tre, Bishop porta a -4 il Bakken grazie alla tripla, ma è ancora il play italo-argentino a segnare dalla lunga distanza (53-60). Diouf segna da dentro l’area ma al termine del periodo Avellino è ancora avanti di 5 (55-60).

I padroni di casa partono subito forte con un parziale di 5-0 firmato Diouf-Darboe e la partita ritorna in parità (60-60).  La difesa a zona dei danesi mette in difficoltà l’attacco irpino che si affida a Fesenko che da sotto non sbaglia. Un canestro di Darboe porta in vantaggio il Bakken e Sacripanti chiama time out (64-62). Avellino comincia nuovamente a difendere e piazza un break di 5-0 grazie alla coppia D’Ercole-Filloy che costringe Wich al time out (64-67). Jukic segna due triple, mentre Fesenko due schiacciate ed Avellino rimane avanti (72-73). Filloy segna in sospensione, Fesenko da sotto e la Sidigas ritorna a+5 (72-77). Il Bakken non segna più e Rich realizza 5 punti consecutivi che danno il + 8 alla Sidigas portando i biancoverdi in finale. Avellino scrive la storia battendo il Bakken Bears 72-82.

La Sidigas conquista la sua prima storica finale europea, battendo il Bakken Bears per 72-82 nella gara di ritorno della semifinale di FIBA Europe Cup! Domani, al termine del match tra Reyer Venezia e Donar Groningen, i biancoverdi conosceranno i loro avversari per la finale, che si giocherà sempre con formula andata e ritorno: il primo match avrà luogo mercoledì 25 aprile al PalaDelMauro di Avellino, mentre la gara di ritorno si disputerà mercoledì 2 maggio.

Al termine del match, coach Stefano Sacripanti ha preso parte alla conferenza stampa post-partita:

Innanzitutto ci tengo a fare i miei complimenti al Bakken Bears per non aver mai mollato la presa sulla partita. Ci hanno messi in difficoltà nel terzo quarto: hanno recuperato giocando con aggressività e con la giusta mentalità. Questa volta abbiamo preso le dovute misure per marcare al meglio Diouf, che nella gara di andata ha disputato una grande gara in fase offensiva. Sono contento per la mia squadra e per la città: è la prima volta nella sua storia che Avellino raggiunge un simile risultato in una competizione in Europea. Adesso aspettiamo domani per conoscere chi sarà la squadra che affronteremo in finale”.

Insieme a coach Sacripanti, anche Kyrylo Fesenko ha commentato la gara:

Vorrei dire che ci è costato un grande sforzo battere il Bakken Bears, soprattutto per come si erano messe le cose: sono ritornati in partita e hanno disputato un grande terzo quarto. Noi abbiamo seguito il piano partita, attendendoci alle indicazioni che il coach ci ha dato in settimana, e siamo ovviamente felicissimi del risultato! Forza lupi!”.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here