Sidigas Avellino, vittoria a Trento e titolo di Campione d’Inverno.

0
1314
Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture


Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano


La Sidigas Scandone Avellino batte Trento con il punteggio 83-94 ed entra nella storia. I biancoverdi con questa vittoria chiudono il girone d’andata primi in classifica. Dopo una partita equilibrata, la squadra di coach Sacripanti riesce, grazie ad un parziale di 25-9 nell’ultimo quarto, ad espugnare il PalaTrento. Il protagonista della giornata è Jason Rich che mette a referto 33 punti e 35 di valutazione, seguito Scrubb che ha realizzato 22 punti con statistiche quasi immacolate.

Rich apre le danze segnando in sospensione, risponde Sutton da tre e Filloy lo imita alla stessa maniera (3-5). La guardia irpina segna ancora da dentro l’area, ma Trento risponde con Sutton che segna, subisce fallo e concretizza un 2+1. Due triple di Leunen danno il +7 alla Sidigas (6-13). I padroni di casa concretizzano  con Hogue, Sutton e Shields mentre Rich piazza una tripla (12-18). Sutton trascina i suoi fino al -2 ma quattro punti consecutivi di N’Diaye ricacciano indietro i padroni di casa (16-22). Le due squadre sono in bonus: dalla lunetta Forray fa 1/2 mentre Fitipaldo realizza entrambi i liberi e la Sidigas chiude il primo quarto sul +7 (17-24).

Trento parte subito forte con Hogue che segna due volte in tap-in e Sacripanti chiama subito time out (21-24). Scrubb blocca il parziale dei padroni di casa con due liberi e un canestro da dentro l’area, dopo che Gomes ha portato avanti la Dolomiti (26-28). Parziale casalingo di 5-0 con Flaccadori e Gomes ma Rich con un gioco da tre punti pareggia (31-31). Gomes fa 2/3 dalla lunetta mentre Scrubb piazza una tripla e la Sidigas si riporta avanti di una lunghezza (33-34). Mini break della Dolomiti: Gomes subisce fallo e va in lunetta segnando solo un libero, Rich perde palla e Sutton va a schiacciare con Sacripanti che chiama sospensione (36-34). Avellino trova la via del canestro solo con Fesenko dalla lunetta, ma le palle perse dei biancoverdi lanciano Trento che si porta sul +7. Un parziale personale di 4-0 firmato da Filloy riporta sotto gli irpini (42-39). Gutierrez segna in penetrazione dopo i liberi di Hogue e Leunen. Rich concretizza un gioco da tre punti mentre Gutierrez fa bottino pieno dalla lunetta, è poi Scrubb con una magia su lancio di Leunen a riportare la Sidigas sul -1 al 20′ (49-48).

Al ritorno dall’intervallo lungo è Filloy a trascinare i biancoverdi con sei punti consecutivi; Trento, invece, segna solo con Sutton e il risultato non varia (55-54). La partita sale d’intensità e le squadre si affrontano a viso aperto: segna ancora Filloy, risponde Shileds ma Scrubb realizza da dentro l’area. Dopo un gioco da tre punti di Shields, Sacripanti chiama time out (62-58). Il tecnico biancoverde ordina la zona e Scrubb ne approfitta mettendo a segno una tripla. Trento fa 5-0 di parziale dopo un tecnico fischiato a Leunen (68-61). I padroni di casa si portano sul +11 con Hogue e Sutton, ma una schiacciata di N’Diaye e una tripla di Scrubb riavvicinano Avellino (72-66). Gutierrez segna in penetrazione mentre Rich con una tripla riporta a -5 gli irpini (74-69).

Le due squadre si affrontano a viso aperto: Trento segna solo dalla lunetta con Sutton ed Hogue mentre Avellino trova i punti di N’Diaye che portano la Sidigas sul -4 (77-73). Dopo un canestro di Sutton i biancoverdi piazzano il break: Rich ruba palla e va a schiacciare, Scrubb segna da tre e Buscaglia chiama time out (79-78). Rich segna dalla lunetta, Scrubb realizza da sotto e Filloy da tre ed i biancoverdi si portano sul +7 (79-86). Sutton blocca il parziale avellinese ma Rich con la tripla costringe Buscaglia al time out (81-89). I biancoverdi alzano l’intensità difensiva e Trento non segna più, Rich invece continua il suo show personale ed Avellino batte Trento 83-94.

La Sidigas Avellino riesce nell’impresa di aggiudicarsi l’ultima partita del girone di andata e si conferma “campione d’inverno”. I biancoverdi conquistano la vittoria contro l’Aquila Basket Trento per il punteggio di 83-94 e si qualificano alle Final Eight, in programma dal 15 al 18 febbraio a Firenze, da testa di serie.

Coach Stefano Sacripanti commenta cosi il post gara: “Siamo molto contenti di aver chiuso il girone d’andata da primi in classifica: è un bellissimo riconoscimento sia per noi che per i nostri tifosi, che premia ciò che di importante abbiamo fatto fino ad ora. Eravamo leggermente stanchi dopo la trasferta di Ostenda, per cui vincere in questo modo, fuori casa, con il fattore fisico che incide moltissimo, ha ancora più valore; sono inoltre contento di essere riuscito a ruotare tutti e 10 i nostri uomini, gestendo il minutaggio di ciascuno di loro.

Trento è una squadra fortissima fisicamente, che ha lottato fino alla fine: eravamo abbastanza ottimisti all’intervallo, perché eravamo sotto di 1 dopo aver perso tanti palloni a causa della pressione di Trento, che ci ha portato a regalare una decina di punti in contropiede. Nel terzo quarto la nostra prestazione offensiva è stata decisamente migliorata, ma soprattutto abbiamo incrementato l’attenzione in difesa: credo che la cosa essenziale sia stata proprio la difesa, dal momento che, a partire dal terzo quarto in poi, non abbiamo più concesso facili 1 vs 1, contropiedi e rimbalzi offensivi”.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here