Benevento, Vigorito: sempre creduto nella A, lavoreremo insieme al Comune per lo stadio che porta il nome di mio fratello.

0
999

“Ho sempre creduto in questo obiettivo, la serie A, già nel 2006, proprio quando abbiamo abbracciato questa avventura. E’ stato un traguardo raggiunto dalla mia famiglia. Questo sogno porta il nome di mio fratello Ciro, lui mi ha lasciato un’eredità importante, il compito di regalare un sorriso ai bambini. Hanno provato anni fa a fermarci, con partite truccate e non solo, ma noi non ci siamo arresi. Ho ricevuto tanto, dai tifosi e anche da chi non amava il calcio”.

Lo ha detto il presidente del Benevento Calcio Oreste Vigorito, squadra neopromossa in serie A, a margine della presentazione dell’XI edizione del “Trofeo Città di Telesia”, gara internazionale di corsa su strada di 10 km in programma per domenica a Telese Terme.

“Siamo pronti a collaborare per la manutenzione dello stadio ‘Vigorito’ ma gli immobili si possono anche vendere”. Lo ha detto Oreste Vigorito, presidente del Benevento. “Clemente Mastella come persona ha dato grande disponibilità – ha detto Vigorito – ma è evidente che l’attuale situazione giuridica del Comune non aiuta alla soluzione dei problemi per lo stadio. Non sono meravigliato che il Comune di Benevento non sia pronto a capire che ha uno stadio e che lo deve mettere a posto. Sono disponibile a trovare una forma di collaborazione. In teoria anche il Comune ha detto la stessa cosa. Giovedì prossimo ci sarà una commissione composta da esperti di Palazzo Mosti e dai miei tecnici per fare il punto della situazione. Da una parte ci sono una Lega e una Federazione che chiedono delle cose e anche loro devono andarci un po’ calmi; adesso le attenzioni si concentrano tutte sullo stadio di Benevento. Noi intendiamo fare la nostra parte in coerenza con quello che succede in altre parti del mondo”. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO