Venerdì 22 al via la nuova edizione del ‘Convivio al Monte’: mostre, concerti e eventi artistico-culturali in una location da sogno.

0
91
Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture


Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano


Le parole di Marino Nardiello a introdurre la nuova edizione di questa importante manifestazione, ricca di progetti espositivi, serate ed eventi artistico-culturali in uno dei posti più iconici e belli della nostra provincia

Affascinato da immagini postate sapientemente sulle pagine social, nella calura estiva del luglio dell’anno scorso venivo attratto all’evento in quel di Montella.

La serata scelta era quella di presentazione di un libro di poesie di Arminio, e allora dotato di buona volontà e di navigatore raggiunsi quello che è il complesso monumentale del Monte.

L’avevo sempre visto da lontano, con l’occhio distratto del passante capace di registrarne la presenza, con aria di autosufficienza: vabbè dai è l’ennesimo convento abbandonato alle sue sorti dall’umana incomprensione.

Lasciata l’auto al fresco dei castagni mi incamminavo nella stradina di accesso, si intravedevano le prime tracce di storia, avvolte da una vegetazione protettiva

Nel piazzale d’ingresso si stagliava davanti ai miei occhi la presenza di una chiesa (a questo punto non era solo il convento). Dall’ingresso posto nella muratura a destra della chiesa entrammo nel recinto fortificato e ci avvicinammo ad uno spazio verde il cui sfondo era occupato da un palco, tutt’intorno tracce di memoria e a perdita d’occhio le vallate irpine con le sue montagne.

Arminio iniziava a deliziarci alternando aneddoti e poesie ed io restavo rapito da quelle mura, quelle pietre testimoniavano la presenza dell’uomo in quel posto da tempi remoti.

Quanta poesia c’era in quelle pietre sfiorate da un alito di vento in quella sera d’estate, quanta poesia c’era nel rimanere addossata una all’altra mentre tutto intorno cambiava, mutava sotto il peso degli anni e nuove figure raccontavano vita vissuta, si adoperavano nell’arte di tenere vivo in qualsiasi modo quel segno tangibile di storia che noi chiamiamo memoria.

Ecco la nostra missione stà tutta lì nel tramandare alle future generazioni ‘tracce di storia’.

In queste righe c’è il senso della manifestazione e quanto, chi sale a Montella al Complesso del Monte, porta via con sé.

L’edizione 2022 del Convivio inizia venerdì 22 luglio alle ore 18:30 con l’inaugurazione della mostra “Ecce Mater” di Eliana Petrizzi e Gennaro Vallifuoco, a cura di Montorocontemporanea a cui farà seguito, nell’affascinante chiostro del convento settecentesco, l’Ensamble Jazz del Conservatorio “Domenico Cimarosa”, concerto con i brani più iconici della storia del genere musicale tanto acclamato.

Sabato 23 con inizio alle ore 18:30 il convegno dal titolo ‘Il segno e il sogno’, iniziativa nata dalla collaborazione tra Comune, Arciconfraternita, Istituzioni e Associazioni del Territorio che, mettendo in sinergia Cultura, Storia e Territorio, vuole valorizzare al meglio la suggestiva realtà architettonica e paesaggistica dello storico Complesso Monumentale del Monte (Castello, Giardini, Monastero di Montella) e con esso porre il focus sull’immenso patrimonio storico ed artistico del nostro territorio. Il convegno vede i contributi dell’Ordine degli Architetti di Avellino, dell’Istituto Italiano Castelli, di WEEC Campania, di inlocomotivi e dell’Osservatorio Universitario sul Turismo dell’UniNA Federico II.

Domenica 24 dalle 20,30 nel giardino storico del Complesso concerto di musica napoletana eseguito dall’orchestra classica del Conservatorio ‘Nicola Sala’ di Benevento diretta dal Maestro Luigi Ottaiano.

Giovedì 28 e venerdì 29, sempre nel giardino del Complesso del Monte, saranno ospitate le presentazioni dei libri di Chiara Iandolo e Franco Genzale.

Sabato 30 un momento ludico con ‘I giochi del passato’ organizzato dall’ISS Rinaldo d’Aquino di Montella.

Domenica 31 sarà la volta del treno storico che, partendo da Avellino, lungo la storica tratta Avellino-Rocchetta, arriverà a Montella e da lì fin su al Complesso per una visita guidata della struttura.

Due importanti eventi istituzionali sono in programma per sabato 23 mattina e domenica 7 agosto nel pomeriggio: la firma del protocollo ‘2023: Anno del turismo di ritorno’ e la presentazione del ‘Consorzio della Castagna di Montella’. Il tabellone del Convivio si completerà con una serie di altri appuntamenti organizzati con il contributo del Forum dei Giovani di Montella.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here