XI Edizione del Premio Don Giovanni Iantorno: Il riconoscimento a Don Patrizio Coppola cappellano dell’ospedale di Solofra

0
142
Don Patrizio Coppola
smart
Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture


Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano


Sapri ha ricordato la figura del Presule che riuscì, con le sue battaglie, a far aprire il nosocomio saprese e dove non è mancata come gli altri anni la presenza del Conte Cav. Attilio De Lisa proveniente da Sanza sempre della diocesi di Teggiano-Policastro (attuale Referente del Vescovo Mons. Antonio De Luca alla Formazione della Cultura Sociale e del Parroco presso gli uffici diocesani) che lavora dal 2003 al Presidio Ospedaliero dell’Immacolata di Sapri presso la Direzione Sanitaria all’ufficio Misurazione e Valutazione della Performance nell’ospedale e del Distretto Sanitario n. 71 Sapri/Camerota di supporto ai due Direttori Sanitario ed Amministrativo nel controllo della gestione e delle attività.

Nella sera di Venerdi 29 luglio 2022, in Villa Comunale a Sapri, a partire dalle ore 22.00 é tornato il “Premio  Don Giovannino Iantorno”.

Quest’anno il prestigioso riconoscimento quindi è stato assegnato a Don Patrizio Coppola da parte del Sindaco Antonio Gentile con la presenza tra il pubblico dei Parroci don Enzo Morabito e don Nicola Romano, di natali avellinesi, definito da Edoardo Bennato “un prete rock e controcorrente”.

Laureato in teologia e giurisprudenza, ordinato sacerdote, è entrato nel mondo della TV come responsabile di Tele Diocesi Salerno. Prosegue la sua formazione trasferendosi ad Alicante, in Spagna, dove è diventato consulente di “Ciudad de la Lux”. Ritorna in Italia dove, dal 2007, coltiva la propria passione per i cartoni animati e i videogiochi e organizza il festival del multimediale denominato “Playmont”.

Ed è proprio la passione per i videogiochi, che gli è valso l’appellativo di “Padre Joystick”, lo porta a realizzare che il futuro è un gioco da ragazzi e dà vita, attraverso uno studio approfondito e a delle direttive di società che operano nel campo videoludico, ad un piano di studio per cercare di colmare la mancanza di professionisti nel mondo dell’intrattenimento videoludico. Fonda così nel 2013 lo IUDAV, Istituto Accademico di Animazione e Videogioco.

Don Patrizio ha partecipato anche a numerose trasmissioni televisive come opinionista quali: Quarto Grado, Dritto e Rovescio, Mattino 5, Controcampo, Zona Bianca e Tgcom24. Ultimamente è stato ospite da Piero Chiambretti che lo ha chiamo a Tiki Taka. Ha una grande attenzione verso i giovani, gli ultimi e gli ammalati. A questi dedica gran parte della sua giornata in silenzio, durante la Pandemia ed ancora oggi ha dato sostegno a circa 680 famiglie attraverso una Fondazione di cui ne è presidente.

La cerimonia di ieri sera  29 Luglio, condotta dalla giornalista Antonella Grippo, ha visto la partecipazione anche della sorella di Don Giovannino, Maria Iantorno, che ha provato a ricordare la vita meno pubblica del fratello di cui è stato uno dei 4 Sacerdoti insieme al Cardinale Michele Giordano di Sant’Arcangelo. Il Cav Attilio De  Lisa ha ricordato al Parroco Coppola il defunto Mons. Antonio Forte Vescovo di Avellino originario di Polla avendo avuto l’onore nell’agosto 1997 di conoscerlo a Lourdes in Pellegrinaggio e lo stesso don Patrizio ha elogiato il ricordo del Vescovo. Al termine della premiazione si è vista anche la presenza del Parroco don Raffaele Brusco di Vibonati. Nelle edizioni precedenti sono stati premiati, tra gli altri, Mons. Giancarlo Bregantini, Mons. Vincenzo Paglia, Don Pino De Masi, Don Maurizio Patriciello e Mons. Angelo Spinillo.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here