Agricoltura, due nuove misure per le imprese irpine.

0
1217

Proseguono gli interventi sul territorio del Gal Ats Aisl con la pubblicazione di altri due bandi relativi al Piano di Sviluppo Rurale 2014-2020. Opportunità di crescita per le aziende agricole irpine, veicolate dal Gruppo di Azione Locale presieduto da Rino Buonopane. “Due bandi – afferma il Presidente – che il nostro Gal ha adeguato alla realtà del nostro territorio, avendo ben chiaro il contesto nel quale operano le aziende agricole. Particolare attenzione, infatti, è stata dedicata alle aziende castanicole, vitivinicole, lattiero casearie e olivicole, così numerose nei comuni del Gal. Nelle prossime settimane – fa sapere Buonopane – saranno pubblicati gli altri bandi.

 

La misura 3.1.1, ha l’obiettivo di incoraggiare e promuovere gli agricoltori singoli e associati a qualificare i propri prodotti e i propri processi, aderendo – si legge nel bando – a regimi di qualità certificata, in conformità alle norme vigenti nazionali e dell’Unione Europea, in modo da superare vincoli ed oneri aggiuntivi per l’agricoltore che spesso non sono riconosciuti dal mercato per migliorare la competitività dell’azienda. Inoltre, la misura punta a favorire e migliorare i sistemi di integrazione tra i produttori singoli e associati che operano all’interno di sistemi di qualità delle produzioni.. Questa misura, che si rivolge, in particolare, alle aziende appartenenti alle filiere castanicola, vitivinicola, cerearicoloforaggero, zootecnico-lattiero casearia e olivicola, ha una disponibilità finanziaria che ammonta a 75mila euro. L’importo massimo per singolo progetto, nell’arco del triennio finanziabile, non può superare i 3mila euro. Beneficiari sono gli agricoltori singoli o associati che hanno costituito, aggiornato e validato il fascicolo aziendale elettronico.

La seconda, la 4.1.1,
ha l’obiettivo di rimuovere gli elementi di debolezza nella strutturazione delle aziende agricole, incentivando investimenti produttivi tali da cogliere le opportunità già presenti nell’agricoltura per migliorare le condizioni di redditività e la competitività sia in termini di aumento delle quote di mercato sia favorendo la diversificazione produttiva.

La tipologia di intervento – si legge nel bando – mira a favorire l’affermazione di una agricoltura forte, giovane e competitiva con filiere meglio organizzate, caratterizzata da aziende agricole dinamiche nel rispetto dei principi di sostenibilità ambientale. Allo scopo sono finanziati gli investimenti aziendali (produttivi e non direttamente produttivi) che migliorano le performance economiche del comparto agricolo; favoriscono una migliore organizzazione delle filiere agroalimentari; migliorano e valorizzano le qualità delle produzioni agricole alimentari e favoriscono una più efficiente gestione energetica. Sono finanziati, inoltre, gli interventi che migliorano il contributo delle attività agricole al bilancio energetico regionale. La dotazione finanziaria di questo bando è di 160mila euro e i destinatari sono, anche in questo caso, agricoltori singoli e associati.

I bandi sono consultabili sul sito del GAL ATS AISL, www.galaisl.it e allo stesso indirizzo è possibile scaricare la relativa modulistica e conoscere le modalità per la presentazione delle domande.

LASCIA UN COMMENTO