Nascondeva fucile a pompa con matricola abrasa e munzioni in casa, arrestato dai Carabinieri a Baiano.

0
117

I Carabinieri della Compagnia di Baiano, a termine di attività info-investigativa, hanno tratto in arresto un uomo ritenuto responsabile di detenzione illegale di armi e munizioni. L’operazione rientra nella più vasta ed articolata azione di contrasto intrapresa su disposizione del Comando Provinciale di Avellino, al fine di prevenire l’insorgere di fatti criminali.

Nella mattinata di ieri, i militari dell’Aliquota Radiomobile, in collaborazione con i colleghi della Stazione Forestale di Monteforte Irpino, hanno proceduto alla perquisizione dell’abitazione di campagna di un 55enne di Sperone (AV), ubicata in agro del Comune di Baiano, all’esito della quale rinvenivano e sottoponevano a sequestro un fucile a pompa con matricola abrasa, occultato in un tubo di plastica parzialmente interrato ed oltre centro cartucce di vario calibro alcune delle quali di tipo illegale.

Il 55enne, inchiodato alle proprie responsabilità dalle evidenze raccolte, veniva quindi dichiarato in stato di arresto e, su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

I militari operanti hanno inoltre proceduto al sequestro amministrativo delle armi regolarmente denunciate dall’arrestato, consistenti in 5 fucili, una rivoltella ed una quarantina di cartucce calibro 357 magnum.

Sono in corso indagini da parte dei Carabinieri della Compagnia di Baiano, finalizzate a stabilire sia la provenienza di quell’arma clandestina e del munizionamento sia il possibile utilizzo fatto in azioni criminali o in programma.

LASCIA UN COMMENTO