Concluso un altro anno di servizio civile alla Misericordia di Chiusano San Domenico.

0
1366
Kyneticsocial agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin, acquista mi piace e follower italiani garantiti ed aumenta la visibilità dei tuoi social
L’11 dicembre 2019 si è concluso un altro anno di servizio civile per la Misericordia di Chiusano di San Domenico. Si è concluso in modo diverso rispetto agli altri anni, tre volontari in servizio civile sono volati a Betlemme e hanno concluso lì la loro esperienza, tornando proprio il giorno della fine del servizio civile; gli altri cinque, indaffarati, hanno dato il meglio di loro stessi, lo sprint finale.
Fine, la parola che si è ripetuta di più in queste poche righe. Ma non è stata una fine. I ragazzi si sono molto legati alla vita in Misericordia, continuano ad essere presenti come volontari, a fare da guida per i nuovi arrivati, a sostegno morale e fisico dei bisognosi. È per questo loro spirito, per questa loro volontà, che il governatore della Misericordia, Maurizio D’Onofrio vuole ringraziarli uno ad uno.
Comincia col ringraziare Carmen Rizzo, non è una giovane in servizio civile, ma una volontaria che si è occupata della gestione del servizio civile e dei servizi offerti dalla misericordia, che tra alti e bassi ha tenuto testa a tutti i volontari, dando loro del filo da torcere, ma anche una spalla su cui appoggiarsi.
Poi passa ai giovani tra i 18 e i 29 anni non compiuti, Francesca Picardi, Ylenia Soricelli, Angela Rizzo, Carmen Sarno, Rosa Cefalo, Mirko Reppucci, Carmen Reppucci e Cristina Cafasso. Sono loro i giovani che per l’anno 2019 hanno prestato servizio presso la Misericordia di Chiusano di San Domenico. Hanno effettuato 5 ore giornaliere per 6 giorni, molto spesso qualcosa in più, perché la Misericordia è diventata la loro famiglia.
Il servizio civile in Misericordia permette una crescita personale, interiore, permette di vivere accanto a persone fragili, di immedesimarsi nelle loro emozioni, e soprattutto di essere fieri quando gli ammalati ti dicono: “siete stati bravi”.
Per cui il Presidente Maurizio ha deciso di mettere nero su bianco la sua riconoscenza e gratitudine.
Grazie a Francesca, la piccolina di casa, la principessa, come era stata soprannominata all’inizio. Ma che poi si è dimostrata un uragano, una forza della natura, con la voglia di fare, è stata capace di rubare il cuore del caro Presidente.
Grazie a Ylenia, ansiosa e insicura all’inizio ma che in questo anno è cresciuta molto e ha dato affetto e gioia a tutti, soprattutto nei suoi momenti canterini.
Grazie a Angela, grazie di essere sempre pronta in qualsiasi momento a prestare “soccorso” nei momenti di bisogno.
Grazie a Carmen Sarno, soprattutto per averci fatto ingrassare tutti con i suoi magnifici dolci.
Grazie a Rosa, che nonostante il periodo pieno di emozioni, non sempre belle, è riuscita a trovare del tempo per noi.
Grazie a Mirko, per la sua intraprendenza e soprattutto la sua grande capacità di risolvere i piccoli danni da lui stesso causati. Autista top!
Grazie a Carmen Reppucci, per il prezioso aiuto nei momenti di gioia e di aver strappato un sorriso nei momenti di avversità.
Grazie a Cristina, forte e ribelle che è riuscita a sorridere e far sciogliere il cuore di tutti.
Grazie anche a tutti i volontari della Misericordia di Chiusano, che hanno dedicato parte del loro tempo ad aiutare in questa missione, in particolar modo a Fiorella, Leonardo, Carlo, Linda, Viktor e Gianni.
Grazie a tutti voi, che nonostante le piccole difficoltà siete rimasti in questa grande famiglia e mi auguro che il vostro grande animo di Misericordia cresca sempre di più.
Grazie di cuore e che Iddio ve ne renda merito.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here