Giovani, meridionali, donne, mercoledì 22 e giovedì 23 all’Università di Salerno.

0
1378
Raggioverde srl è un'azienda specializzata nella produzione e commercializzazione di fertilizzanti e prodotti Nutrizionali e Fisio-attivatori per la nutrizione e cura delle piante con ampio catalogo Vivo biosolution per l'agricoltura biologica.

Il prossimo 23 e 24 giugno si terrà all’Università di Salerno, presso l’Aula Pecoraro, il Convegno “Giovani, meridionali, donne”, iniziativa interdipartimentale tra il Dipartimento di Scienze Politiche e della Comunicazione e il Dipartimento di Studi Politici e Sociali in collaborazione con l’Osservatorio Giovani OCPG, con il patrocinio del Centro Studi Sociologia per la Persona (SPe), del Gruppo SPeG Ricerca sui Giovani e dell’Osservatorio Giovani Istituto Toniolo.

 

Al convegno prenderanno parte, oltre a docenti dell’ateneo salernitano, anche docenti di molte altre Università Italiane che condividono interessi e percorsi di ricerca che riguardano i giovani e lo spazio geografico del Sud.

 

Le attività inizieranno alle ore 15:00 del 23 giugno e si concluderanno alle 13:00 del 24 giugno. Il programma sarà articolato in tre sessioni, come sintetizzato di seguito.

 

Una prima sessione di carattere generale indaga la condizione dell’essere giovani e donne al Sud proponendo riflessioni sviluppate sui legami tra queste sfere come chiave di lettura necessaria per la comprensione di aspetti caratterizzanti le condizioni di vita e di transizione, le traiettorie rivolte al futuro e alcuni tratti identitari e culturali. Gli interventi presenteranno gli scenari emergenti dalla statistica ufficiale e recenti ricerche condotte sui giovani meridionali con focus sull’universo NEET in relazione al contesto familiare e sulla propensione delle giovani generazioni alla mobilità, in uno scenario scosso dalla pandemia.

 

Una seconda sezione è volta a inquadrare il rapporto tra le giovani donne del Sud e la sfera culturale. In quest’ambito si guarda ai significati espressi dall’universo femminile in termini di immaginari e narrazioni, approfondendo in particolare la prospettiva generazionale e la visione della donna entro coordinate territoriali meridionali. I contributi proporranno studi sulle rappresentazioni sociali della donna secondo giovani del Sud, ricostruzioni di profili di donne la cui vita è immersa nel mondo della cultura e della scienza e riflessioni nell’ambito dei processi di crescita dei giovani e delle giovani al Sud nei percorsi identitari, educativi e di acquisizione di competenze.

 

 

La terza sezione presenta contributi di analisi sulle policies per il Mezzogiorno rivolte ai giovani e, in particolare, alle donne. I contributi proposti affrontano il valore sociale della cura nelle politiche di welfare e, ad uno sguardo d’insieme, le politiche per il Sud, particolarmente quelle rivolte ai giovani e alle donne, alla luce di interrogativi necessari per analizzare la loro effettiva capacità di generare risorse, specie negli scenari di programmazione europea e del PNRR rispetto a priorità, obiettivi specifici e trasversali e misure differenziate.

 

Per tutte le informazioni rimaniamo a vostra disposizione e alleghiamo il programma dell’evento e il link alla news con i siti di riferimento sul nostro portale web: https://www.giovani.unisa.it/news/index/idStructure/2405/id/30671

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here