Il Comune di Avellino aumenta la tassa sui rifiuti, nonostante l’aumento della percentuale di differenziata, la protesta dell’Unione Consumatori.

0
1719
CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven

dall’Unione Nazionale Consumatori Avellino riceviamo e pubblichiamo

Ci vuole veramente una bella faccia di bronzo! L’Amministrazione Comunale di Avellino ha deciso di aumentare sensibilmente  la tassa sui rifiuti (per le famiglie circa il 10% , mentre per i commercianti circa il 40%). Dopo aver imposto, con un notevole strascico di polemiche, una  raccolta differenziata spinta, con una raccolta “porta a porta”, tutto a carico della buona volontà dei cittadini, già con un aumento camuffato (vedi carrellati condominiali) senza nessuna concessione e confronto, con i “secchielli per il mare” ai volenterosi per conferire i rifiuti domestici, i nostri preziosi amministratori hanno annunciato rincari sulla tassa dei rifiuti.  Eppure alla vigilia dell’introduzione  della differenziata spinta , l’assessore al ramo ci aveva garantito benefici economici e sensibili riduzioni delle tariffe sui rifiuti, se la differenziata avesse superato la soglia del 65%, siamo al 66,8! Come associazione nazionale dei consumatori non abbiamo più parole per raccontare l’insipienza  e la mancanza di credibilità accumulata da questa amministrazione, aspettiamo pazientemente la fine prossima della consiliatura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here