L’Ordine degli Architetti di Avellino presente ad Arkeda, da venerdì 30 alla Mostra d’Oltremare di Napoli.

0
191

Da venerdì 30 novembre a domenica 2 dicembre l’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Avellino, sarà protagonista di Arkeda presso la Mostra d’Oltremare a Napoli. Per l’attenzione che l’Ordine degli Architetti di Avellino pone verso i professionisti e la valorizzazione della professione, non poteva non patrocinare quella che è la mostra convegno di Architettura, Edilizia, e Arredo, giunta alla sesta edizione, diventata unico appuntamento nel centro Sud e punto di riferimento per i professionisti del settore.

Un appuntamento imperdibile per i professionisti come architetti, ingegneri e designer che grazie alle offerte espositive, avranno a disposizione uno scenario completo di stile e delle attuali forme e modi di vivere l’architettura.

Attraverso workshop e dibattiti, l’Ordine degli Architetti di Avellino troverà momenti di confronto per i professionisti, per mettere in campo le esperienze del mondo dell’architettura  e la tecnologia d’avanguardia.

In questa edizione l’Ordine degli Architetti di Avellino porterà alcune tra le esperienze di Concorso di Progettazione che hanno visto un forte coinvolgimento degli architetti su tematiche di architettura e di sperimentazione, che hanno tangibilmente mostrato l’impegno nella valorizzazione di territorio e professione a dimostrazione di come questi, siano strettamente collegati. Tra le esperienze che saranno presentate ci sarà il Concorso di Idee “Vivere Ancora” (luglio 2018), destinato alla commemorazione delle vittime dell’incidente stradale avvenuto nel luglio 2013 lungo il Viadotto Acqualonga dell’A16 nel territorio del Comune di Monteforte Irpino in Provincia di Avellino che ha avuto come intento la composizione della memoria storica dell’accaduto, costruita con la soluzione progettuale dell’area sottostante il viadotto, luogo del tragico evento, attraverso la collocazione dell’opera scultorea realizzata da un artista irpino. Inoltre, si parlerà dell’esperienza condivisa con il Concorso di progettazione del Comune di Ariano Irpino. Il concorso ha avuto come finalità la ricerca della soluzione per un polo scolastico d’eccellenza, alberghiera e agroalimentare, attraverso la rigenerazione urbana e la realizzazione di nuovi luoghi del sapere. Tra gli obiettivi perseguiti quello di rigenerare il centro storico aggredito da un generale degrado estetico e sociale che ha provocato negli anni un graduale spopolamento, innalzando la qualità della vita e disegnando con il nuovo plesso scolastico il fondale del piazzale San Francesco.

Saranno presentate poi, le principali iniziative che l’Ordine degli Architetti della Provincia di Avellino hanno promosso nel primo anno di attività del nuovo Consiglio, che attraverso eventi ed esperienze ha dato vita ad un nuovo modo di fare formazione con diverse finalità: studiare ed approfondire tematiche professionali specifiche; predisporre documentazione, raccolte, indagini, interpretazioni su temi specifici inerenti la professione; analizzare nuovi adempimenti normativi e verificarne l’applicabilità all’attività professionale; proporre azioni al Consiglio dell’Ordine per la risoluzione di criticità o per la predisposizione di documenti, di “buone prassi” condivisi con altri Ordini e/o Enti; proporre azioni al Consiglio dell’Ordine per l’organizzazione di attività di formazione/informazione ed eventi culturali nel proprio ambito di competenza.

“Ci siamo impegnati molto per essere presenti anche in questa nuova edizione di Arkeda con uno stand – dice Erminio Petecca Presidente dell’Ordine degli Architetti di Avellino – Tra i numerosi concorsi sostenuti e promossi in questo anno, abbiamo messo in evidenza il notevole volume di lavoro fatto con le attività del Consiglio e delle Commissioni. A loro va tutta la mia riconoscenza e il mio ringraziamento”.

LASCIA UN COMMENTO