Coronavirus, si ferma la Ema a Morra de Sanctis.

0
1780
Villaggio Turistico Golden Beach a Paestum in Cilento, bandiera blu, prenota la tua vacanza al mare

Sospesa l’attività lavorativa della multinazionale Ema a Morra De Sanctis. Fino al 4 aprile e con richiesta di cassa integrazione. Lo fa sapere il sindaco di Lioni, Yuri Gioino. E proprio nella mattinata era partita la richiesta dei sindaci altirpini. “Chiudere tutto, soprattutto le fabbriche“, in sintesi.

La Fim-Cisl Irpiniasannio: “In merito alla richiesta di sospensione delle attività lavorative sottoposta all’accordo con la Rsu e le Oo.ss. Territoriali (cassa integrazione ordinaria di 3 settimane dal 16.03 al 06.04.2020), la Fim- Cisl accoglie positivamente tale iniziativa. La Ema, a differenza di altre realtà industriali del territorio irpino, ha dimostrato un atteggiamento responsabile conformandosi alle disposizioni dei Decreti della Presidenza del consiglio dei ministri, al Protocollo di intesa del 14.03 e alle Ordinanze Regionali. Inoltre, ha mostrato lungimiranza attivando la richiesta di CIGO in anticipo rispetto al DPCM che emanerà i criteri che regoleranno la gestione dell’ammortizzatore sociale. Onore al merito“.

Centinaia di addetti alla Ema, ora si attendono gli sviluppi per contagi e misure. Casi positivi di Covid-19 non sono stati registrati in Alta Irpinia. Non direttamente però. La dottoressa di Mercogliano risultata positiva lavora all’ospedale di Sant’Angelo dei Lombardi.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here