Gaich illude, Verde beffa, pari Benevento a Spezia.

0
2874
Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture


Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano


Spezia Benevento 1-1 nel primo anticipo del sabato della 26esima giornata di Serie A. Un risultato che scontenta entrambe le squadre che hanno impellente necessità di punti navigando nelle acque basse dellal classifica

I GOL
Spezia-Benevento 0-1 Al 24′ apre le marcature Gaich per gli ospiti servito in area da Viola

Spezia-Benevento 1.1 Al 71′ pareggia Verdi per i liguri che realizza a porta praticamente vuota grazie a un rimpallo

Filippo Inzaghi, tecnico del Benevento, ha commentato il pareggio del Picco ottenuto contro lo Spezia ai microfoni di Sky Sport:

Gaich alla prima da titolare e autore di un bellissimo gol
“Gaich ha 20 anni e non bisogna dargli troppe responsabilità. Aveva bisogno di allenarsi e di capire il calcio italiano. Nel primo tempo abbiamo giocato molto bene, poi siamo calati per la stanchezza. Gaich è stato bravo, ma sapevo che aveva 60 minuti sulle gambe”.

E’ stata una scelta giocarla con il 3-5-2?
“E’ stata una scelta dettata dal fatto che non avevamo terzini disponibili. Oggi il 3-5-2 poteva darci compattezza ma non è nelle nostre corde. In emergenza abbiamo adattato Improta a Tello sulle corsie e sono stati bravi. Loro hanno meritato il pari, sapevamo che sarebbero venuti fuori nella ripresa”.

Schiattarella e Insigne. Che è successo?
“Il presidente ha già detto tutto. Erano nervosi. Noi gli vogliamo bene, martedì torneranno con noi. Non è successo assolutamente nulla. Abbiamo bisogno di tranquillità. Pensiamo solo al calcio. Abbiamo 26 punti e dobbiamo crederci fino alla fine. Proveremo fino alla fine a salvarci”.

Cosa ti preoccupa in chiave salvezza?
“Mi preoccupa che lottiamo con squadre importanti come Cagliari e Torino. Dei miei ragazzi non mi preoccupa nulla. Loro da un anno e mezzo fanno grandi cose. Sapevamo che avremo sofferto. Forse l’andata ci aveva un po’ illuso ma noi siamo rimasti con i piedi per terra. Forse noi e lo Spezia abbiamo sparigliato un po’ le carte, in pochi ci avrebbero creduto”.

Credi che potremo tornare a vedere il Benevento di qualche mese fa?
“Noi abbiamo tanti esordienti in A. Bisogna avere pazienza. La Serie A è dura. Il Cagliari era 16 partite che non vinceva e ha in rosa grandi calciatori. Noi dobbiamo dare continuità alle prestazioni e mantenere lo spirito giusto come oggi, soprattutto nel primo tempo. Speravo con Moncini e Sau potessimo andare a vincerla ma credo il pari sia il risultato giusto”.

 

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here