Lioni-Grottaminarda, il 10 dicembre si riparte.

0
356

In Regione Campania la firma che mette fine allo stop dei lavori sulla strada Lioni-Grottaminarda. Si riparte il 10 dicembre, a un anno dal taglio del commissario ad acta con successiva paralisi. Un capitolo più politico che tecnico, anche se gli effetti sono stati avvertiti concretamente da aziende e lavoratori.

L’addio alla gestione commissariale di Filippo D’Ambrosio era stata fortemente voluta dal mondo pentastellato per ridurre i costi e accelerare i lavori. Non è andata così.

Dopo la firma tra il Consorzio di imprese e il Provveditorato ai Lavori pubblici, il delegato regionale ai trasporti, Luca Cascone, ha commentato:E’ un cantiere da 400 milioni di euro ma un’ opera ferma da prima del 31 dicembre 2018. Dal primo gennaio abbiamo cercato una interlocuzione costante con tutti i ministeri. La transazione è a costo zero perché abbiamo convinto le imprese a rinunciare a tutte le riserve. Il lavoro fatto dagli uffici della Regione Campania è stato eccellente. Mercoledì 20 novembre faremo il pagamento dei 10 milioni che avanzano le imprese. Venti giorni dopo partono i lavori“. Così invece la presidente del Consiglio regionale, Rosetta D’Amelio:Ringrazio De Luca e Cascone. Parliamo da decenni di questa strada e quando a dicembre si interruppero i lavori mi preoccupai seriamente. Spero di vederla presto finita”.

E il governatore Vincenzo De Luca parla di “una giornata straordinaria per la doppia notizia dell’uscita quasi ufficiale dal commissariamento in sanità e questa firma. Il valore strategico della Lioni-Grottaminarda è unico in Campania – ha continuato -. Unirà le aree interne. Ed è uno degli atti più significativi che la Regione fa per quei territori. Ringrazio le imprese, i dirigenti. Rosetta – dice rivolgendosi alla D’Amelio -, io a parte qualche incidente ortopedico sto bene e quindi ci tengo a vederla finita“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here