Mille e una Nota, mercoledì 26 e giovedì 27 i saggi finali ad Airola.

0
360

Si rinnova, come da tradizione, l’appuntamento con “Giovani Musicisti in Concerto”, saggio-spettacolo di fine anno per i circa cento allievi dell’Accademia Musicale “Mille e una Nota” di Airola, giunto alla ventitreesima edizione.

Gli allievi dell’Accademia musicale diretta dal M° Anna Izzo saranno protagonisti di una due giorni intensissima, che inizierà domani, mercoledì 26 giugno, e continuerà dopodomani, giovedì 27, presso il Teatro Comunale di Airola (inizio per entrambe le serate alle ore 19.30).

Saliranno sul palco i pianisti Mario Abbatiello, Benedetta Bove, Angelica Cecchetti, Antonia Crisci, Cosima D’Onofrio, Nicola Damiano, Luca De Blasio (anche batterista), Marika De Blasio, Elisabetta Del Balzo, Flavia Del Monaco, Antonio Di Silvestro, Francesca Di Vico, Alessia Falzarano, Giovanna Falzarano, Giulia Falzarano, Grazia Gerardo, Sofia Gerardo, Maria Addolorata Giordano, Mariangela Girardi (anche voce), Amalia Guerriero (anche voce), Vincenzo Iannone, Imma Iuliano, Carmen Luciano, Gaia Maglione, Emmanuel Massaro, Rossella Massaro (anche voce), Marilù Melisi, Francesca Mignuolo, Sara Montella, Antonio Gabriele Nazzaro, Libera Nuzzo, Mariacaterina Perlingieri, Emma Perone, Luca Piscitelli, Aurora Diamante Pugliese, Francesca Riviezzo, Mariagiulia  Roviezzo, Giuliana Russo, Umberto Russo, Mariapia Salerno, Carlo Salomone, Cecilia Seren, Alma Vera Tirino, Fausto Vaccariello (anche voce), Tonia Vele, Andrea Vicario, Armando Vitale, Mariachiara Vozzella, Giulia Zappia, i chitarristi Manuel Arganese, Giuseppe Buono, Paolo Ceccarelli, Roberto Cerulo, Luigi De Dona, Jacopo  Diodato, Silvio Marcantonio, Riccardo Pagnozzi, Luca Pasquariello, Matteo Possemato, Gabriella Ruggiero, Giuseppe Tangredi, Dante Vicario, Julian Vicario, le violiniste Maria Giovanna Fabozzo, Laura Falzarano, Alessandra Mauro (anche pianista), i batteristi Tommaso Benedetto, Emanuele Carfora, Pierzoello De Blasio, Leonardo Falzarano (anche pianista), Luigi Maria Papa, Fernando Possemato, Bruno Romano, i cantanti Marialaura Beatrice, Maddalena D’Angelo, Giovanna Del Balzo, Vittoria Falzarano, Diego Izzo, Aurora Magnotta, Sofia Perone, Virginia Valente.

 

 

Il programma accontenterà i cultori della musica di tutti i generi. Saranno, infatti, eseguite composizioni tratte dal repertorio classico di Bastien, Beethoven, Brahms, Cagnacci, Clementi Corelli, Czerny, Gillock, Haydn, Kuhlau, Mozart, Pozzoli, Purcell, Schubert, Schumann, Senneville, Spindler, Toussaint o da quello “moderno” di Ludovico Einaudi, Nicola Piovani e Alan Menken (autore della colonna sonora di The Beauty and the Beast), passando per pop-rock (Everywhere di Michelle Branch, Fields of Gold di Sting, Up Town Funk di Bruno Mars, Believer degli Imagine Dragons), rock italiano (Torna a casa dei Måneskin) e  internazionale (21 Guns dei Green Day, Dani California e Californication dei Red Hot Chili Peppers, Eye of the Tiger dei Survivor,  Somebody to Love e Crazy Little Thing Called Love dei Queen, Highway to Hell degli AC/DC,  cantautorato (Il gatto e la volpe di Edoardo Bennato, Vita spericolata di Vasco Rossi, La sera dei miracoli di Lucio Dalla), pop nazionale (L’amore è un’altra cosa di Arisa, Parole in circolo di Marco Mengoni, Ma cosa hai messo nel caffè di Malika Ayane, Oggi sono io di Mina, E dimmi che non vuoi morire di Patty Pravo, Sola di Nina Zilli, Cosa ti aspetti da me di Loredana Berté) e globale (Norvegian Wood dei Beatles, Let It Be di John Lennon, My Heart Will Go On di Horner, Someone Like You di Adele, Yo contigo, tú conmigo di Alvaro Soler) e ballate blues (All of Me di John Legend, The Man I Love di George Gerswhin). Senza dimenticare perle senza tempo come What a Wonderful World e When the Saints Go Marching In.

Il saggio finale rappresenta il culmine di un anno di studio e sacrifici, in cui gli allievi dell’Accademia caudina hanno lavorato a stretto gomito con i Maestri  Nicola D’Apice, Antonio Falzarano, Giampiero Franco, Luigi Riccio, Anna Izzo, Luigi Monterossi, Pietro Sparago, Laura Quarantiello, Andrea Carnevale, Dario Giordano, Rosario Perlingieri, Andrea D’Apice. Il saggio segna anche la conclusione di un anno accademico puntellato di successi e soddisfazioni per l’Accademia sannita, capace di fare incetta di premi in diversi concorsi nazionali e internazionali e organizzatrice del prestigioso Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale “Città di Airola” – Premio di Interpretazione Pianistica “Francesco Moscato”, la cui undicesima edizione si è svolta lo scorso mese di maggio con la partecipazione di 2mila musicisti provenienti da tutta Italia e dall’estero, in gara per conquistare i 12mila euro in borse di studio messi in palio.

Inoltre, grazie alla collaborazione con il Conservatorio “G. Martucci” di Salerno, il “Mille e una Nota” ha offerto ai propri allievi l’importante opportunità di usufruire in sede di corsi preaccademici. Numerosi musicisti dell’Accademia si sono infine distinti nelle prove di accesso ai Conservatori dell’intera Campania.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here