Premio San Michele di scultura su pietra, giovedì 28 a Sant’Angelo dei Lombardi

0
89
Villaggio Coldiretti 2023 a Napoli in Piazza del Municipio

Il Comune di Sant’Angelo dei Lombardi, nel quadro di un più vasto programma teso a far conoscere e valorizzare la cittadina, ha organizzato il “Premio San Michele”, un’estemporanea di scultura su pietra. L’iniziativa, la prima che si svolge in Alta Irpinia, si terrà giovedì 28 settembre  ed è finalizzata a promuovere la scultura come rilevante forma d’arte e a valorizzare il patrimonio culturale locale, nonché acreare opere originali e innovative che sappiano esaltare la bellezza e la versatilità della pietra.

L’evento, tra arte e ingegno, è sostenuta dagli sponsor Granitica di Salvatore Salzarulo e O’ Metetore di Pasquale Cocchiola.

All’evento partecipano ben sette artisti provenienti da tutta la regione Campania, che avranno a disposizione dieci ore per realizzare una scultura a partire da un blocco di pietra (bianco di Carrara, arenaria, travertino, pietra di Apricena, ecc.), della dimensione da loro scelta e fornito dall’organizzazione. Detto che la creatività e l’originalità sono apprezzate e incoraggiate, gli scultori partecipanti sono stati invitati a esplorare tematiche personali, concetti contemporanei o a ispirarsi alle tradizioni, alla storia e alla natura legate a Sant’Angelo e al territorio altirpino.

L’estemporanea si svolgerà negli spazi di Casa Loreto, un’antica dimora gentilizia nel centro storico di Sant’Angelo; luogo fortemente simbolico, con la magnifica terrazza che affaccia sulla valle dell’Ofanto.

Per quanti lo vorranno, compatibilmente con le misure di sicurezza, sarà possibile assistere alla realizzazione delle sculture per tutta la durata dell’evento, dalle ore 9:00 alle ore 19:00.

Successivamentele opere verranno esposte al pubblico nella giornata di venerdì 29, sempre a Casa Loreto.

Le sculture saranno valutate da una Giuria Tecnica, composta dalla scultrice Maria Rachele Branca, dallo storico dell’arte Giuseppe Muollo, dallo scenografo Gennaro Vallifuoco, tutti esperti di riconosciuta fama e competenza, e da una Giuria Popolare, costituita dalle persone che visiteranno la mostra e che saranno chiamate, mediante una scheda, a esprimere il loro apprezzamento per una sola opera. Il loro giudizio contribuirà a rendere l’evento assolutamente imparziale e a garantire che le opere più meritevoli vengano premiate.

«Credo che questa originale iniziativa artistica potrà avere un forte impatto positivo sulla comunità locale – dice il sindaco Rosanna Repole– contribuendo a sensibilizzare le persone all’arte e alla cultura che sono storicamente nella vocazione del nostro Comune. In quest’ottica ci è piaciuta l’idea di coinvolgere il pubblico nella valutazione delle opere, consentendogli di assistere al processo creativo degli scultori».

Le due opere giudicate meritevoli riceveranno i premi messi in palio dalla sig.ra Carmelina Castellano Iannelli e dal sig. Gino Antoniello e resteranno al patrimonio del Comune di Sant’Angelo dei Lombardi, che provvederà alla loro musealizzazione e valorizzazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here