Al via le “domeniche ecologiche” ad Avellino.

0
150

domecopiantinaDomenica 30 marzo c.a. dalle ore 08,00 alle ore 20,00 ad Avellino sarà vietato circolare con autoveicoli e ciclomotori non adibiti a servizio pubblico all’interno dell’area delimitata e individuata nell’allegata planimetria.

È vietata quindi la circolazione su tutte le strade ricadenti all’interno della perimetrazione nell’area delimitata dalle seguenti arterie: Via Dorso, Via Marconi, Via Cristoforo Colombo (tratto compreso tra Via Moccia e Via Esposito) in direzione di marcia Via Marconi, Via Esposito, Piazza Aldo Moro (tratto compreso tra Via Guarini e Via Tagliamento), Via S. Mancini, Via Mazzas, Via Partenio (tratto compreso tra Via Piazza Libertà), Piazza Libertà (tratto compreso tra Via De Sanctis e Via Nappi), Via De Sanctis, Corso Europa, Via Roma (tratto compreso tra Via Gussoni e Via Dorso).

Con deliberazione di giunta n. 21 del 4 febbraio 2014 è stato infatti approvato il “Piano di azione per il contenimento dell’inquinamento atmosferico del Comune di Avellino”, con il quale è stato adottato un programma di interventi volto al miglioramento della qualità dell’aria, anche attraverso la previsione di misure di carattere emergenziale in materia di limitazione alla circolazione dei veicoli. Nel piano è stata inoltre prevista l’istituzione di domeniche di chiusura al traffico (“domeniche ecologiche”), dalle ore 08.00 alle ore 20.00, di una parte del centro urbano.

“Le domeniche ecologiche – ha spiegato l’assessore all’ambiente Giuseppe Ruberto – oltre a contribuire alla riduzione delle emissioni inquinanti, determinando un beneficio ambientale, contribuiscono anche alla sensibilizzazione della cittadinanza verso i temi della mobilità sostenibile e della qualità dell’aria e, quindi, alla diffusione di modelli culturali alternativi, tesi al miglioramento degli stili di vita”.

Dal divieto di circolazione sono esentati i veicoli di proprietà dei residenti e/o proprietari di box/garages e/o affittuari ricadenti nell’area interdetta, ai quali è consentito di raggiungere o lasciare le proprie abitazioni, utilizzando il tragitto più breve; i veicoli al servizio di persone disabili muniti di “contrassegno speciale” con a bordo il titolare dell’autorizzazione; i taxi in servizio; i veicoli N.C.C.; i veicoli delle Forze di Polizia e di Polizia locale; quelli impiegati in interventi di soccorso, di emergenza, per pronti interventi; i veicoli al servizio dei medici e dei veterinari in visita domiciliare urgente, nonchè gli altri veicoli autorizzati dal Comando di Polizia locale.

LASCIA UN COMMENTO