Manutenzione strade: interventi per la messa in sicurezza e per una migliore fruibilità delle arterie cittadine.

0
78

Tra i vari indirizzi dell’Amministrazione comunale c’è anche quello di prevedere interventi di messa in sicurezza della viabilità primaria e secondaria ricadente all’interno del territorio cittadino attraverso lavori di pavimentazione stradale e la posa in opera di segnaletica sia verticale che orizzontale. In quest’ottica il Settore Lavori Pubblici di Palazzo di Città ha predisposto degli interventi di manutenzione di alcuni tratti stradali che nel corso della settimana sono stati resi maggiormente fruibili e soprattutto più sicuri.

Si tratta di strade importanti che attraversano la città dalle periferie al centro e per le quali si è provveduto alla chiusura di buche e al successivo asfalto del manto. In particolare le arterie interessate dai lavori di manutenzione – iniziati martedì, eseguiti dalle ore 21.00 alle ore 7.00 proprio al fine di evitare blocchi della circolazione e quindi l’intasamento del traffico – stanno riguardando Via Francesco Tedesco, Via Colombo, Via Cavour, Piazza Aldo Moro, Via Perrottelli, Prolungamento Viale Italia, Via Acciani e Via Matteotti.

“L’intento dell’Amministrazione – ha chiarito l’assessore ai lavori pubblici Costantino Preziosi – è di attuare interventi finalizzati al miglioramento e messa in sicurezza della circolazione veicolare, pedonale e dei portatori di handicap nel rispetto di quanto previsto dal Codice della Strada. Interventi necessari ed indispensabili che abbiamo realizzato per alcune strade importanti della città e che proseguiranno al fine di una ulteriore e completa pavimentazione delle vie cittadine. Da settembre, infatti, i lavori di manutenzione riguarderanno anche via Circumvallazione e altre strade della città. Il controllo e soprattutto la sicurezza delle arterie cittadine – conclude l’assessore – resta una priorità dell’Amministrazione comunale che, pertanto, proseguirà la propria azione di risanamento e di riqualificazione del nostro tessuto urbano”.

 

LASCIA UN COMMENTO