Acqua, il Comitato bene Comune chiede impegni ai candidati.

0
601

Il Comitato Acqua bene comune-aspettando Godot ha invitato i candidati irpini alle prossime elezioni regionali ad impegnarsi sulla gestione dell’acqua. Due gli obiettivi. Far sì che la risorsa idrica sia completamente pubblica. E che i fondi del Recovery fund siano utilizzati anche per il rifacimento e potenziamento delle infrastrutture idriche, per l’abbattimento dei costi e l’azzeramento dello spreco di risorsa.

E, ancora, perché in Campania si raggiunga una perequazione tariffaria e una riassegnazione delle quote di risorsa che consentano all’Irpinia, così ricca di acqua, di non restare a secco in estate. Per un confronto su questi temi, il Comitato promuove un incontro pubblico con tutti i candidati, a cui chiederà l’adesione al documento programmatico. L’incontro si terrà il giorno mercoledì 16 settembre alle ore 17,30 presso il Dwine in Piazza Libertà ad Avellino.

In particolare si chiede di “favorire il ripristino dell’Eipli, per le sue funzioni in Irpinia, Lucania e Puglia, quale ente pubblico di diritto pubblico”. E sui rapporti tra regioni si spinge sui candidati perché l’Irpiniasia parte attiva nelle necessarie contrattazioni, affinchè in Campania si raggiunga una perequazione tariffaria e la nostra Regione ottenga dalla Regione Puglia un ristoro ecologico da assegnare all’Irpinia e da investire nella preservazione ambientale del bacino idrico e nella riassegnazione delle quote di risorsa”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here