Calitri, Cgil chiede unità mobile Asl per incremento casi covid.

0
974
Villaggio Turistico Golden Beach a Paestum in Cilento, bandiera blu, prenota la tua vacanza al mare

La Cgil di Avellino scrive alla manager dell’Asl sul caso Calitri. “Le scriviamo da Calitri perché nell’ultima settimana vi è stato un aggravamento della situazione epidemiologica con 90 positivi”, esordisce il segretario Franco Fiordellisi, che spinge perché in paese arrivi l’unità mobile dell’Asl. 

La questione si è sbloccata nelle ultime ore, quando il sindaco Michele Di Maio ha annunciato sui social: “Care concittadine, cari concittadini, dopo una lunga lotta finalmente sabato pomeriggio, in fiera, dalle ore 15:00 alle 20.00, verrà l’unità mobile dell’Asl per effettuare i tamponi. Prego chi non ha ricevuto il messaggio sul telefonino di non presentarsi, al fine di evitare assembramenti. La lotta paga sempre. Auguro a tutti buona salute”.

Ma nella lettera alla dirigente Maria Morgante, la Cgil affronta anche l’argomento vaccini:Come altri paesi appartenenti al distretto Asl da Voi gestito, Calitri dispone di strutture residenze per anziani ad oggi agli ospiti in maggioranza ultra ottantenni ancora non è stata somministrata la prima dose di vaccino, nonostante dovevano essere tra i primi della campagna vaccinale. Sicuramente le risulta che a Calitri vi sono circa 500 ultra ottantenni, i quali nei giorni scorsi, a partire dal 17 febbraio, si sono recati a Bisaccia per effettuare il vaccino.

Naturalmente saprà che trattandosi di persone anziane sono state accompagnate dai figli, parenti, amici, ecc. Quindi facendo un po’ i calcoli circa mille persone hanno dovuto spostarsi da Calitri a Bisaccia. Non si poteva organizzare un centro vaccinale a Calitri? Sappiamo che il sindaco aveva dato la disponibilità a costituire un centro vaccinale a Calitri. Dalla prossima settimana a partire da mercoledì 10 marzo saranno effettuati i richiami. Considerato che a Calitri vi è una situazione epidemiologica molto grave, è suo dovere evitare che vi sia mobilità di persone verso Bisaccia, a salvaguardia della salute di tutti. Far muovere circa mille persone verso un altro paese sarebbe un gravissimo errore, imperdonabile. 

E Fiordellisi chiude: “Le chiediamo quindi di organizzare con il comune di Calitri un centro vaccinale sul posto per evitare che si aggravi ancor di più una situazione molto preoccupante. Infine, vorremmo ricordare cosa recita l’art. 32 della Costituzione Italiana: «La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti». Non dobbiamo dimenticare che la Costituzione deve essere la nostra bussola e deve guidarci e condurci verso mari tranquilli, si devono evitare le tempeste perché non vi siano conseguenze irreversibili”.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here