Campionato di Serie B annullato? Quali ipotesi per il Benevento?

0
8019

Il campionato cadetto è sicuramente uno dei più complicati, anche per tutti coloro che hanno la passione per le scommesse sportive. Il motivo? Risultati imprevedibili, difficile da analizzare i risultati e lo storico delle squadre, trend che si invertono in fretta e, soprattutto, una stagione estremamente lunga, in cui le cose possono cambiare da un momento all’altro e prendere pieghe inspiegabili fino a poco tempo prima.

Sono tanti i portali che permettono di puntare in modo pratico e rapido sulla Serie B, a maggior ragione dopo il vero e proprio boom dei dispositivi mobili. Infatti, sempre più utenti puntano e scommettono direttamente dal loro smartphone o tablet, potendo giocare e accedere alle varie piattaforme in qualsiasi momento e ovunque si trovino, a patto di avere una buona connessione al web.

Prima di scommettere, però, è fondamentale scegliere il casinò online più adatto per le proprie esigenze, tenendo a mente come un requisito fondamentale sia quello della sicurezza. in tal senso, si consiglia di dare un’occhiata su casinosicurionline.net, in maniera tale da capire come orientarsi nella ricerca della propria sala da gioco preferita. Attenzione, ovviamente, alla presenza del marchio AAMS all’interno della homepage del sito, sinonimo di affidabilità e rispetto della normativa italiana sul gioco online.

Che fine farà il campionato di Serie B

È chiaro che sulla bocca di tutti gli addetti ai lavori c’è un solo dubbio: il campionato verrà terminato o no? C’è grande incertezza sulla ripresa e il mondo del calcio, in fin dei conti, non è altro che il semplice riflesso di quello che sta accadendo anche in tutte le altre realtà economiche italiane. Quando si potrà riprendere? Con che modalità?

Ad oggi rimane ancora un azzardo fare delle ipotesi, anche per via del fatto che il futuro, quello a breve termine, è tutto fuorché chiaro, anzi è più nebuloso che mai. La salute delle persone deve essere messa sempre al primo posto ed è solo con la soddisfazione di questo requisito che si potrà riprendere a giocare.

Il problema principale, ad esempio rispetto alla massima serie, è che in B ci sono anche i playoff da organizzare. Ci sono delle compagini, come ad esempio il Frosinone che attualmente si trova al terzo posto, che avrebbero tutto il diritto di giocarsi le chance di promozione nella post-season. Attualmente, se passasse l’idea di promuovere direttamente le prime due squadre dell’attuale classifica, è sicuro che ci sarebbero altri team che farebbero di tutto, anche agendo per vie legali, per riprendere a giocare e quantomeno disputare i playoff.

L’ira di Kragl

Il giocatore tedesco del Benevento ha già messo le cose in chiaro: se il Benevento non verrà promosso in Serie A, qualora effettivamente non si riprendesse, allora potrebbe anche pensare di ritirarsi dal calcio giocato. Parole abbastanza clamorose, ma che fanno capire alla perfezione lo stato d’animo anche degli stessi giocatori, oltre che della dirigenza, in merito alla possibilità che il campionato cadetta finisca qui e non ci sia nessuna promozione.

Il Benevento che, dal canto suo, ha letteralmente dominato l’attuale stagione cadetta, non vuole assolutamente rinunciare a quello per cui ha lottato sul campo. E che ha dimostrato di meritare. Kragl non ha usato mezzi termini nel definire questa possibilità, etichettandola come vera e propria follia, e rilanciando addirittura con la possibilità pure di abbandonare gli scarpini qualora tutto questo dovesse concretizzarsi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here