Controllo del territorio, Carabinieri al lavoro a Montemiletto

0
67
Ecommerce di successo è un programma di Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella consulenza e nella realizzazione di siti web di commercio elettronico integrate con Amazon, Ebay e i migliori marketplace

Sono proseguiti senza sosta anche durante la scorsa settimana, in aderenza alle direttive impartite dal Prefetto di Avellino Dott.ssa Paola Spena e dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino, i servizi di controllo del territorio che hanno interessato soprattutto i comuni di Montemiletto e quelli della Valle Ufita.

Circa un centinaio le pattuglie che la Compagnia Carabinieri di Mirabella Eclano ha proiettato sul territorio, garantendo nella fascia oraria serale/notturna la presenza di almeno cinque equipaggi.

Nel corso di tali servizi si è proceduto al controllo di oltre 600 persone e, con l’ausilio del Nucleo Carabinieri Cinofili di Sarno, sono state eseguite varie perquisizioni sia veicolari sia presso le abitazioni di alcuni pregiudicati di Montemiletto, Sturno e Taurasi.

L’attività a largo raggio è stata l’occasione per procedere alla notifica di due distinti “Avvisi di conclusione delle indagini preliminari” a carico di un 47enne di Fontanarosa e di una parsone di un 63enne di Montemiletto, ritenuti rispettivamente responsabili di evasione e falso ideologico commesso dal privato in atto pubblico.

Nel corso delle operazioni si è inoltre proceduto a deferire in stato di libertà un uomo di Fontanarosa, fermato mentre era alla guida in evidente stato di ebrezza. Un 36enne di Sturno, già noto alle Forze dell’Ordine, è stato invece segnalato alla Prefettura di Avellino poiché trovato in possesso di una modica quantità di sostanza stupefacente.

Infine, un 30enne della provincia di Salerno è stato denunciato poiché ritenuto responsabile di una truffa on line, consumata mediante la pubblicazione di un fraudolento annuncio che promuoveva la vendita del motore di un’auto: ottenuto il pagamento di circa 1.600 euro, non avrebbe consegnato l’oggetto acquistato, rendendosi irreperibile.

Nel corso dei controlli sono state elevate svariate contravvenzioni per violazioni al Codice della Strada e sequestrate 5 autovetture.

 

I soggetti deferiti sono persone sottoposte a indagini e quindi presunte innocenti fino a sentenza definitiva.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here