Giornata nazionale del Paesaggio, le iniziative della Direzione regionale Musei Campania martedì 14.

0
178
Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture

Il 14 marzo torna la Giornata Nazionale del Paesaggio, promossa dal Ministero della Cultura per diffondere la cultura del paesaggio e sensibilizzare i cittadini sui temi della salvaguardia del territorio e della sostenibilità ambientale, attraverso attività dedicate al tema del paesaggio.

La Direzione Regionale Musei Campania aderisce alla Giornata promuovendo attività e iniziative, che con il consueto entusiasmo intendono rafforzare il paesaggio quale valore identitario da trasmettere alle giovani generazioni per un uso consapevole del territorio e uno sviluppo sostenibile. Un impegno costante che si rinnova e che ha visto, nell’anno appena trascorso, proprio il tema del paesaggio al centro di un’azione strategica attraverso il progetto “I segni del paesaggio: la via Appia e i castelli della Campania”, attuato con i fondi POC della Regione Campania, che offre la possibilità di indagare gli elementi connotanti del paesaggio storico campano.

Al paesaggio, tema strettamente legato alle sfide sempre più urgenti della transizione ecologica e dello sviluppo di stili di vita ecosostenibili, obiettivi compresi nell’Agenda 2030 per lo Sviluppo sostenibile dell’ONU, saranno dedicati visite guidate, percorsi tematici, laboratori, incontri e attività didattiche, per promuovere la sensibilizzazione, l’educazione e la conoscenza del paesaggio, contribuendo a favorire un rapporto sempre più consapevole tra comunità e territorio.

Le iniziative organizzate dai Musei e siti della rete in collaborazione con Enti e Associazioni del territorio, prenderanno il via già domenica 12 marzo, per concentrarsi nella giornata di martedì 14.

Tutti gli eventi in programma sono promossi sul sito istituzionale della Direzione regionale Musei Campania (museicampania.cultura.gov.it) e nella sezione dedicata alla Giornata del Paesaggio del sito web del MiC (cultura.gov.it/evento/giornatanazionaledelpaesaggio2023).

PROGRAMMA DELLE INIZIATIVE

NAPOLI

Certosa e Museo di San Martino
IMAGO VESEVI | Memorie del Paesaggio dai monaci certosini ad oggi
Domenica 12 marzo 2023, ore 11.00

In anteprima per la Giornata nazionale del Paesaggio, domenica 12 marzo 2023 alle ore 11.00, la Certosa e Museo di San Martino presenta “IMAGO VESEVI – Memorie del Paesaggio dai monaci certosini ad oggi”, una suggestiva narrazione sul tema del Vesuvio, iconico protagonista del Paesaggio napoletano. Il percorso illustrato, a cura del Servizio Educativo del Museo, si intreccia con gli interventi recitati del performer Mauro Maurizio Palumbo, e racconta – attraverso gli occhi di illustri testimoni e interpreti – l’evoluzione iconografica e l’impatto sulla cultura popolare del vulcano nel corso dei secoli. Dal manoscritto del monaco certosino Dom Severo Tarfaglione, cronista, assieme al pittore Domenico Gargiulo – detto Micco Spadaro, dell’eruzione del 1631, passando per le visioni ottocentesche delle gouaches di Edoardo Dalbono, per terminare con le contemporanee riflessioni di Ferruccio Orioli, artista veneziano e napoletano di adozione, che presenterà personalmente la sua mostra “De Vesevi Rebus”. Allestita nel Quartino del Vicario, uno dei punti più panoramici del complesso certosino in stretto dialogo visivo e geografico con la scenografica veduta del Vesuvio, la mostra racconta le varie forme assunte dal sistema Monte Somma – Vesuvio osservato da diversi punti di vista e in differenti ore del giorno e stagioni dell’anno. Se il vulcano è la parte visibile, l’autore “vede” anche oggetti che sono stati e saranno nascosti dallo stesso Vesuvio: reperti pompeiani, gessi e pavimenti, e reperti futuri che verranno ritrovati dopo la prossima eruzione. Alle visite sarà ammesso un gruppo di massimo 40 persone, fino a esaurimento posti, con appuntamento nella sezione Immagini e Memorie della Città. La partecipazione è compresa nel biglietto di ingresso al Museo.
Info: +39 081 2294503 | drm-cam.sanmartino@cultura.gov.it

Museo Duca di Martina – Villa Floridiana“RaccontiAMO la Floridiana”
Martedì 14 marzo 2023, ore 9.00-13.00

La Direzione regionale Musei Campania, in collaborazione con l’associazione Amici della Floridiana e con il coinvolgimento delle scuole del territorio, in occasione della Giornata nazionale del Paesaggio 2023 propone un evento di valorizzazione della Villa Floridiana, inaugurando l’apertura definitiva del parco monumentale anche il martedì, fino ad oggi giornata di riposo settimanale associata alla chiusura del Museo Duca di Martina.
In tale occasione, saranno realizzati percorsi di visita guidata, a cura degli studenti del Liceo Statale “Leon Battista Alberti” di Napoli, e presidi per la tutela della Villa, a cura degli studenti del corso di laurea di “Scienze dei beni culturali” del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa.
Inoltre, presso il tempietto ionico, l’artista Andrea Fogli, le cui opere saranno esposte presso il Museo Duca di Martina in una mostra che verrà inaugurata il 18 marzo, condurrà insieme con gli studenti il laboratorio “Erbario Planetario”, utilizzando foglie, fiori e polvere di pastello, per creare impronte degli elementi vegetali: forme all’apparenza astratte, ma in realtà corrispondenti ciascuna a specifiche piante della Floridiana. L’evento, gratuito e aperto a tutti, avrà come ospiti circa 200 studenti di scuole secondarie di primo e secondo grado napoletane. L’obiettivo del laboratorio, che anticipa la mostra “Diario delle 365 Figure (16.10.19 – 30.7.22)”, è quello di offrire un racconto e un vissuto dei luoghi rinnovato: una villa aperta, sicura, raccontata e fonte di ispirazione anche per artisti, la Villa che vogliamo e che stiamo pian piano realizzando. L’evento ha ricevuto il patrocinio morale della Regione Campania, del Comune di Napoli e della Città Metropolitana di Napoli e si svolge con il sostegno del Centro Diagnostico Basile e della Farmacia Florio di Napoli. Partecipazione gratuita.
Info: +39 081 5788418 | drm-cam.martina@cultura.gov.it

Certosa di San Giacomo
KAPRAIA | Il paesaggio raccontato dai ragazzi
Martedì 14 marzo 2023, ore 10.30-13.00
In occasione della Giornata del Paesaggio sarà realizzato il laboratorio didattico dedicato al paesaggio dell’isola di Capri, partendo dall’analisi del dipinto KAPRAIA (1902 – 1905) di K.W. Diefenbach, esposto nella Certosa di San Giacomo.
Il dipinto consente di focalizzare l’attenzione sugli aspetti archeologici, architettonici, urbanistici, storici, artistici, geologici e naturalistici e di analizzare le trasformazioni di Capri dall’inizio del secolo scorso ad oggi.
Insieme al laboratorio didattico, saranno proposte visite guidate a cura dei servizi educativi della Certosa di San Giacomo, in collaborazione con l’Associazione culturale Apeiron e con gli alunni della scuola secondaria di I grado dell’Istituto comprensivo “Ippolito Nievo” di Capri. La partecipazione è compresa nel biglietto di ingresso al museo.
Info: +39 0818376218 | drm-cam.sangiacomocapri@cultura.gov.it

CASERTA

Museo archeologico dell’antica Capua | Anfiteatro campano
Il paesaggio raccontato | L’Appia e Capua
Martedì 14 marzo 2023, ore 10.00-17.30

In occasione della Giornata nazionale del Paesaggio, il Museo archeologico dell’antica Capua propone un viaggio nel paesaggio antico, con un articolato programma organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Lettere e Beni Culturali dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli, il Club per l’UNESCO di Caserta e l’Archeoclub d’Italia sede di Santa Maria Capua Vetere. La Giornata sarà tutta dedicata alla riscoperta della Via Appia, un monumento lungo 611 km che ha ispirato e guidato per secoli i viaggiatori colti, che la percorrevano con l’unico desiderio di incontrare l’Antico, attraverso l’osservazione dei mausolei romani, come la Conocchia o le Carceri Vecchie, o i resti degli edifici pubblici come l’Anfiteatro campano, il Teatro e il Criptoportico. Elemento forte di connotazione del paesaggio e di diffusione di modelli urbani, la via Appia racconta della evidente, decisa ma anche integrata, presenza antropica e degli sviluppi urbanistici che hanno generato i centri antichi, segnati dal suo percorso. Visite guidate, incontri con le scuole e una conversazione sul tema, a oltre vent’anni dalla Convenzione Europea del Paesaggio, caratterizzeranno il programma. Al Museo archeologico dell’antica Capua, alle ore 10.00, 11.00 e 12.00, saranno proposte visite guidate alla mostra “I segni del paesaggio: l’Appia e Capua”, a cura di Ida Gennarelli, direttrice del museo, di Giuseppina Renda, Sabrina Mataluna e Gaetano Giordano, docenti del Dipartimento di Lettere e Beni culturali dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”. Nel percorso della mostra si potrà percepire il paesaggio antico, ammirare ritratti e imponenti statue in marmo, sculture, affreschi, pavimenti musivi, sepolture, cippi miliari e iscrizioni, che rappresentano i testimoni parlanti dell’Appia lungo il suo cammino nella Capua romana. I materiali provenienti dal foro, dalle domus, dalle necropoli e dall’Appia stessa sono corredati da apparati narrativi: una mappa interattiva della Via Appia da Roma a Brindisi, i video, i pannelli, le didascalie ragionate con testi in italiano e in inglese e le suggestive proiezioni restituiscono al pubblico il percorso e le ragioni politiche della costruzione della Regina Viarum e un’immagine inedita della città romana, proprio dal luogo che all’epoca dominava il foro della città. Parteciperanno alle visite guidate le classi dell’ITES “Leonardo da Vinci” di Santa Maria Capua Vetere. È prevista una visita guidata anche all’Anfiteatro campano, alle ore 15.30, a cura di Loredana De Nunzio. Infine, alle 16.30, nella Sala conferenze del Museo archeologico avrà luogo l’Assemblea degli iscritti al Club per l’UNESCO di Caserta, seguita alle 17.30 da una conversazione con l’architetto Raffaele Cutillo sul tema “Paesaggi storici a oltre venti anni dalla Convenzione Europea del Paesaggio”. La partecipazione è compresa nel biglietto di ingresso del circuito archeologico.
Info: +39 0823 844206 | drm-cam.museoanticacapua@cultura.gov.it

SALERNO

Museo archeologico nazionale di Eboli e della Media Valle del Sele
Il paesaggio raccontato | La Media Valle del Sele
Martedì 14 marzo 2023, ore 8.30-16.00

Martedì 14 marzo 2023, dalle ore 8.30 alle ore 16.00 (ultimo ingresso alle 15.30), in occasione della Giornata nazionale del Paesaggio, il Museo Archeologico Nazionale di Eboli propone visite tematiche gratuite, a cura del personale. Il percorso di visita sarà focalizzato sui reperti archeologici che meglio evidenziano come il paesaggio, nel divenire storico, sia il frutto delle relazioni tra uomo e territorio. L’ingresso e la partecipazione alle visite sono gratuiti.
Info: +39 0828 332684| drm-cam.eboli@cultura.gov.it

Museo archeologico nazionale della Valle del Sarno
Il paesaggio raccontato | La Valle del Sarno
Martedì 14 marzo 2023, ore 10.00-13.00 e 14.30-17.30

In occasione della Giornata Nazionale del Paesaggio, martedì 14 marzo 2023 il Museo archeologico nazionale della Valle del Sarno propone visite guidate e laboratori sul tema del Paesaggio. Dalle 10.00 alle 13.00 i visitatori saranno guidati nelle sale affrescate al piano nobile di Palazzo Capua, sede del museo, in un percorso di visita alla scoperta delle raffigurazioni settecentesche, che riproducono scorci e paesaggi suggestivi della Valle del Sarno.
Seguirà, dalle 14.30 alle 17.30, l’incontro con gli allievi e i docenti del Liceo Classico Statale “Tito Lucrezio Caro” di Sarno, nel corso del quale si parlerà del paesaggio locale, della sua tutela e valorizzazione, attraverso l’illustrazione delle metodologie e tecniche di scavo archeologico e racconti video sulle indagini archeologiche nel territorio, che hanno consentito di riportare alla luce alcuni contesti e reperti della collezione museale in esposizione. L’ingresso e la partecipazione alle attività sono gratuiti.
Info: +39 081 941451 | drm-cam.sarno@cultura.gov.it

Antiquarium e Area archeologica della Villa romana – Minori I paesaggi marittimi della Villa romana di Minori: nuova luce sul mosaico
Martedì 14 marzo 2023, ore 16.00

In occasione della Giornata Nazionale del Paesaggio, martedì 14 marzo 2023, alle ore 16.00 verrà restituito alla fruizione il grande mosaico pavimentale della sala triclinio-ninfeo, finora oscurato da uno strato di detriti, micro vegetazione e muschi sedimentati nel tempo. La pulitura, che ha permesso di portare nuova luce sul mosaico, è stata effettuata nell’ambito delle attività propedeutiche alla progettazione del grande intervento di restauro e valorizzazione della Villa romana attualmente in corso. La restituzione al pubblico del mosaico durante la Giornata del Paesaggio, promossa dalla Direzione regionale Musei della Campania in collaborazione con la Soprintendenza ABAP di Salerno e Avellino, sarà l’occasione anche per raccontare il percorso dell’intervento e le sue fasi.
Il mosaico del ninfeo di Minori, che raffigura una scena di caccia e un corteo (tiaso) marino di Nereidi e creature mitologiche del mare, rappresenta il dialogo costante fra natura e artificio che caratterizzava l’arte romana. La sala triclinio-ninfeo, con il prezioso mosaico, definiva il paesaggio marittimo della Villa romana di Minori attraverso l’arco monumentale aperto nella facciata del livello inferiore, rivolta verso il mare – la cui linea di costa era molto più avanzata di quanto non sia oggi – arricchita di nicchie che contenevano, probabilmente, scenografici giochi d’acqua. Il complesso residenziale veniva poi ulteriormente impreziosito dalle suggestioni illusionistiche dei riflessi generati dalle acque della grande vasca realizzata nella facciata a mare e della piscina (natatio), all’interno del giardino (viridarium) porticato.
Info: +39 089 852893| drm-cam.minori@cultura.gov.it

Museo archeologico nazionale di Pontecagnano
Il paesaggio raccontato | L’Ecomuseo dei Picentini
Martedì 14 marzo 2023, ore 17.00

Per la Giornata Nazionale del Paesaggio, il Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano ospiterà alle ore 17.00 la presentazione del libro di Paolo Romano “Io, Campania. Autobiografia di una regione meravigliosa”. L’evento, promosso dalla Direzione regionale Musei Campania – Museo Archeologico di Pontecagnano, in collaborazione con il Comune di Pontecagnano Faiano, si pone in continuità con le iniziative intraprese nelle precedenti edizioni nell’ambito dell’iniziativa “Ecomuseo dei Picentini – Terre della felicità”. A partire dal 2017 è stato, infatti, avviato il progetto di un Ecomuseo con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio storico diffuso che caratterizza quest’ampia parte di territorio in sinergia con Enti locali, Istituzioni e Associazioni ambientaliste e di promozione culturale. La presentazione che si terrà al Museo di Pontecagnano, “porta ideale del territorio dei Picentini”, è dedicata alla celebrazione della nostra regione geografica attraverso un dialogo con lo scrittore Paolo Romano, autore del volume edito da Marlin Editore, in cui la Campania diventa una figura femminile fascinosa che “si racconta” in prima persona. Una narrazione emozionante, coinvolgente, autobiografica che, attraverso diversi registri, colto, divulgativo, storico, poetico, dona una visione originale sul profilo più autentico del nostro territorio e offre diversi spunti di riflessione sul racconto “emozionale” dei luoghi dell’“Ecomuseo dei Picentini”. A parlarci del riconoscimento normativo degli ecomusei della Campania interverrà, invece, Valeria Ciarambino, vicepresidente del Consiglio regionale della Campania, che terrà un approfondimento sull’iter legislativo regionale dell’Ecomuseo dei Picentini, già oggetto di sottoscrizione lo scorso anno di un “Patto di collaborazione” tra i Comuni dei territori coinvolti (Pontecagnano Faiano, Giffoni Valle Piana, Giffoni Sei Casali, San Cipriano Picentino, San Mango Piemonte, Montecorvino Rovella, Montecorvino Pugliano, Olevano sul Tusciano, Castiglione del Genovesi e Acerno).
La partecipazione all’iniziativa è compresa nel biglietto d’ingresso del museo.
Info: +39 089 848181 | drm-cam.pontecagnano@cultura.gov.it

BENEVENTO

Museo archeologico nazionale del Sannio caudino
Il paesaggio raccontato | Oh che bel castello!
Martedì 14 marzo 2023, ore 11.00

Martedì 14 marzo 2023 alle 11.00, in occasione della Giornata nazionale del paesaggio, il Museo Archeologico Nazionale del Sannio Caudino propone Il paesaggio raccontato | Oh che bel Castello!, iniziativa che mira a valorizzare la Torre di Montesarchio, icona di riferimento del paesaggio della Valle Caudina e parte integrante del Castello, sede del Museo.
L’iniziativa, organizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Montesarchio, è rivolta agli studenti delle scuole del territorio, che sono chiamati a realizzare un’illustrazione, un’interpretazione grafica, o un motivo decorativo all’interno della sagoma del monumento, utilizzando una tecnica libera. La sagoma ed il regolamento per la partecipazione saranno trasmessi ai dirigenti scolastici e resi disponibili sui canali social del Museo. Gli elaborati dovranno essere acquisiti in forma digitale e saranno esposti in occasione della Giornata al Museo, con la partecipazione degli studenti che hanno aderito all’iniziativa. La partecipazione all’evento è compresa nel biglietto d’ingresso del museo.
Info: +39 0824834570, +39 3272114420 | drm-cam.montesarchio@cultura.gov.it

Area archeologica del Teatro romano di Benevento Il paesaggio raccontato | Il Teatro romano di Benevento
Martedì 14 marzo 2023, ore 9.30 e 11.30

“Per i geografi il paesaggio rappresenta, data una cornice di elementi naturali, la materializzazione nello spazio geografico dei processi storici, articolati secondo i meccanismi insediativi, le presenze culturali e artistiche, gli eventi di varia natura, l’evoluzione dei modi di produzione”. Anche l’Area archeologica del Teatro Romano di Benevento ha subito, nel suo tempo di vita, significative trasformazioni. In occasione della Giornata Nazionale del Paesaggio, l’architetto Ferdinando Creta accompagnerà i visitatori in due visite guidate, alle 9.30 e alle 11.30, dedicate alla lettura di queste trasformazioni, soffermandosi in particolare sul paesaggio dell’area prima degli scavi e del restauro del XX secolo. La partecipazione è compresa nel biglietto di ingresso al museo.
Info: +39 0824 47213 | drm-cam.teatrobenevento@cultura.gov.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here