Insigne e Sau, il Benevento torna alla vittoria con il Genoa.

0
2632
Benevento CalcioÕs Marco Sau jubilates after scoring the goal during the Italian Serie A soccer match Benevento Calcio vs Genoa CFC at Ciro Vigorito stadium in Benevento, Italy, 20 December 2020. ANSA / MARIO TADDEO
Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture


Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano


Era stato un fuoco di paglia il pareggio con il Milan. Il Genoa è tornato a giocare molto male, come nelle precedenti giornate, ed ha perso con il Benevento per 2-0 mancando così una delle prime sfide salvezza della stagione.

La squadra di Maran è apparsa fragile e senza idee al cospetto di un avversario mediocre e stranamente impaurito. Appena la squadra di Inzaghi ha capito chi aveva di fronte ha iniziato a macinare gioco e alla fine ha vinto con facilità. Solo una volta ha tremato, nel primo tempo, per un gran tiro al volo di Shomurodov deviato in angolo dal portiere. Il Benevento meritava di andare in vantaggio già nel primo tempo ma l’arbitro non ha concesso un rigore per atterramento di Caprari. Nella ripresa, la fragile difesa del Genoa, con un inguardabile Bani, uno degli anelli più deboli, ha iniziato a tremare. L’ennesimo pasticcio difensivo ha regalato il primo gol e una imprecisa chiusura al limite ha portato al rigore del 2-0. Oltre alle prestazioni dei singoli, tutti deludenti, hanno lasciato perplessi le scelte dell’allenatore Maran, che nella ripresa ha tolto l’unico giocatore che aveva tirato in porta, Shomurodov, per un evanescente Pandev, e ha ritardato a inserire il centravanti Scamacca. La classifica resta pessima e la trasferta a Spezia di mercoledì diventa ancora più difficile.

Il Benevento vede la parte sinistra della classifica, il Genoa non riesce ad ottenere i tre punti ormai lontani anni luce. Vittoria di misura per i ragazzi di Inzaghi, che chiudono le gare tra le mura amiche per il 2020, mentre i rossoblù hanno di fatto giocato la loro ultima trasferta.

Una gara tirata e con pochissime occasioni quella andata in scena in terra campana: Genoa costretto a vincere e un minimo più propositivo, mentre il Benevento ha aspettato l’occasione propizia per trovare la via del vantaggio, come poi accaduto nella ripresa.

Scelto dal 1′ insieme a Caprari, è stato Roberto Insigne a trovare il goal decisivo al minuto 57: secondo centro per lui in campionato dopo quello segnato al Napoli nel quale milita il fratello. Stavolta però il goal vale i tre punti contro un Genoa che rimane penultimo di classifica.

Così Pippo Inzaghi nel dopopartita: Non dobbiamo montarci la testa perché sappiamo da dove veniamo, quella di oggi era una partita spartiacque, noi avevamo alcune defezioni importanti. Il Genoa ha giocatori molto forti, ma poi oggi abbiamo vinto con un mix di giovani e meno giovani. Difficile dire qualcosa a questa squadra. Bello vedere come la squadra ci da dentro e combatte, peccato non ci siano i tifosi allo stadio. Meritavano di vedere questi successi, al di là di come finirà il campionato.

 

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here