Premio letterario Pabulum dedicato alla Dieta Mediterranea

0
223
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin

L’Associazione Pabulum indice la quinta edizione del Premio Nazionale Pabulum. Il concorso ha la finalità di promuovere e divulgare lo stile alimentare mediterraneo, riconosciuto nel 2010 come patrimonio culturale immateriale dell’umanità dall’UNESCO.

Le ideatrici dell’iniziativa sono: la Biologa Nutrizionista Katya Tarantino, presidente dell’associazione Pabulum, Graziella Di Grezia, Medico Radiologo e la Biologa Nutrizionista Giulia Corrado. Sono confermati i prestigiosi ruoli di Presidente Onorario di Giuria ad Antonio Limone, Direttore Generale dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno e di garante del Premio ad Aldo Balestra, Vice Redattore capo de “Il Mattino”. Il Comitato Onorario di Giuria è formato da: Maurizio Petracca, Consigliere Regionale e Presidente della Commissione Agricoltura della Regione Campania, Luigi Raia, Direttore Generale dell’Agenzia Regionale per la Promozione del Turismo della Campania, Vincenzo Marrazzo, Presidente del Coordinamento Regionale dei Distretti Turistici della Campania, Diego Guida, Editore, Giuseppe Scarano, Dirigente Medico del Dipartimento di Prevenzione ASL di Salerno e responsabile del progetto di ricerca  internazionale sulla Dieta Mediterranea “CIAO Study”. Sono stati nominati dalle socie fondatrici dell’associazione i Presidenti della Giuria Tecnica: lo scrittore Davide Cuorvo, per le sezioni letterarie, l’artista Ilde Rampino, per le sezioni artistiche, lo Chef Luigi Vitiello, Presidente Unione Regionale Cuochi della Campania, per la sezione ricetta culinaria, il fotografo Salvatore Grilletto, per la sezione fotografia.

«La Dieta Mediterranea – afferma la biologa nutrizionista Katya Tarantino – è caratterizzata da un modello nutrizionale costante nel tempo e nello spazio, costituito principalmente da olio di oliva, cereali, frutta fresca o secca, e verdure, una moderata quantità di pesce, latticini e carne, e molti condimenti e spezie, il tutto accompagnato da vino o infusi, sempre in rispetto delle tradizioni di ogni comunità. Tuttavia, la Dieta Mediterranea è molto più che un semplice alimento. Essa promuove l’interazione sociale, poiché il pasto in comune è alla base dei costumi sociali e delle festività condivise da una data comunità, e ha dato luogo a un notevole corpus di conoscenze, canzoni, massime, racconti e leggende. La Dieta – conclude la dottoressa Tarantino – si fonda nel rispetto per il territorio e la biodiversità, e garantisce la conservazione e lo sviluppo delle attività tradizionali e dei mestieri collegati alla pesca e all’agricoltura nelle comunità del Mediterraneo».

Il Premio Pabulum dedica questa quinta edizione alla memoria del poeta, scrittore e critico letterario Armando Saveriano: intellettuale autentico e uomo simbolo della cultura irpina, maestro in arti sceniche, dizione, storia del teatro e scrittura creativa. Egli era narratore sin dagli anni Settanta, dedito all’arte e al prossimo con smisurato altruismo, fonte di ispirazione per decine di giovani e meno giovani, in modo tale da costruire una Irpinia migliore. Madrina del Premio è Suita Carrano Bonadies, Presidente dell’IWPA (International Wedding Planners Association, da sempre si distingue per carattere e personalità unite ad una forte sensibilità e ad una grande passione per la cultura.

L’iniziativa ha ricevuto il Patrocinio morale del Museo Vivente della Dieta Mediterranea, UNPLI Campania, Distretti turistici Regione Campania, Ordine dei Tecnologi Alimentari Campania Lazio, Unione Regionale Cuochi Campania e si avvale della collaborazione di Guida Editori, Delta 3 Edizioni, UNCI Agroalimentare, Associazione Medici Artisti e Amici dell’Arte, Associazione Farma e Benessere, Associazione della Terza Età/Università Irpina del Tempo Libero di Avellino, Accademia dei Dogliosi di Avellino – 1620, Associazione Nel Segno dell’Arte, PMI International, Lavoro&Impresa, Greenopoli.

Sezioni del concorso:

  1. Disegno – Da 0 a 3 anni
  2. Disegno – Da 3 a 7 anni
  3. Elaborato artistico o digitale – Da 7 a 20 anni
  4. Elaborato artistico o digitale – Da 20 a 100 + anni
  5. Fotografia
  6. Ricetta culinaria
  7. Poesia
  8. Poesia in vernacolo
  9. Poesia junior – Fino a 16 anni
  10. Prosa
  11. Prosa junior – Fino a 16 anni

 

Il concorso è gratuito e aperto a tutti. E’ possibile iscriversi al concorso richiedendo il bando e la scheda di iscrizione tramite e-mail associazionepabulum@gmail.com. Il concorso scade il 30 maggio 2024.

Per informazioni: 329-9831500; associazionepabulum@gmail.com; gruppo e pagina Facebook “Premio Nazionale Pabulum e Associazione Pabulum”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here