Punto di svolta per il futuro della Dogana: l’Amministrazione Comunale ha disposto l’occupazione d’urgenza preordinata all’espropriazione.

0
428
Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture


Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano


dogana-1Come anticipato nel corso di una conferenza stampa a Palazzo di Città dal Sindaco Paolo Foti, l’Amministrazione si appresta a notificare l’esproprio della Dogana ai proprietari.

Il dirigente del settore Lavori Pubblici-Sezione Esproprio ha infatti firmato il decreto di occupazione d’urgenza preordinata all’espropriazione in base all’art.22 bis del Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di espropriazione per la pubblica utilità approvato con D. P. R. 8 giugno 2001 n.327, in considerazione dell’urgenza della realizzazione delle opere di messa in sicurezza nonché di conservazione del bene.

Indennità di esproprio determinata in Euro 452.975,29. I proprietari che intendono accettare le indennità di esproprio loro ascritte dovranno darne comunicazione all’Amministrazione entro il termine perentorio di 30 giorni decorrenti dalla data di notifica del decreto.

In caso di rifiuto o di silenzio entro il termine perentorio di 30 giorni decorrenti dalla data di notificazione del decreto, le indennità di esproprio si intenderanno non accettate e, pertanto, il procedimento espropriativo seguirà il suo corso. Esprime soddisfazione l’Assessore ai Lavori Pubblici Costantino Preziosi.

“Questo decreto inviato nella giornata odierna ai proprietari e ai vari curatori, rappresenta una novità sostanziale per il futuro della Dogana. Se entro la metà del prossimo mese non arriverà alcun tipo di opposizione da parte degli aventi diritto, l’Amministrazione potrà occupare il bene ed acquisirlo definitivamente al patrimonio comunale e si potrà procedere alla sua riqualificazione. Per quanto riguarda invece la destinazione d’uso della Dogana – prosegue l’Assessore ai Lavori Pubblici – valuteremo quale intervento di restyling dovrà essere effettuato, ovvero se farla diventare una piazza all’aperto nella parte retrostante la storica facciata, oppure realizzare una struttura simile a com’era in passato quindi chiusa. Ma al momento l’aspetto più importante – conclude l’Assessore Preziosi – è che finalmente siamo ad un punto di svolta”.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here