Un anno di mostre al Museo irpino – “Anatomia del vuoto“

0
111
Ecommerce di successo è un programma di Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella consulenza e nella realizzazione di siti web di commercio elettronico integrate con Amazon, Ebay e i migliori marketplace

UN ANNO DI MOSTRE AL MUSEO IRPINO
MUSEO IRPINO
COMPLESSO MONUMENTALE CARCERE BORBONICO

Venerdì 7 giugno – Sabato 27 luglio 2024
Cristina Cianci
‘’ANATOMIA DEL VUOTO’’
a cura di Michelangelo Giovinale, direzione organizzativa di Gerardo Fiore, in collaborazione con Montoro-Contemporanea

La Mostra ‘’Anatomia del vuoto’’ inaugura venerdì 7 giugno alle ore 18.00 presso il Museo Irpino – Complesso Monumentale Carcere Borbonico.
La personale di Cristina Cianci si presenta come un ampio e complesso arco produttivo in cui l’artista circoscrive il vuoto in una relazione profonda fra la sua esistenza e la manipolazione della materia.

Cristina Cianci si muove in uno spazio di ricerca strettissimo: fra visibile e invisibile, nello scavo profondo della perdita, dove si incontrano insieme ai resti, il dolore del mondo e il nostro.
Michelangelo Giovinale ne ricompone un quadro d’insieme fin dagli esordi, quando a colpire l’interesse dell’artista è il carattere dominante di antiche anfore, il lato oscuro e la forza intrinseca ed immanente del loro contenuto.
La pratica dell’arte si fonde alla vita dell’artista, scandisce le stagioni della sua ricerca ventennale, in quel limite insondabile che separa l’artista dalla donna.
Grandi Madri, Mater materia e Contenere i filoni concettuali che riassumono il suo lavoro.
In filigrana, risalendo perimetri e cavità, colli e anse, ventri muti, l’autore lascia intravedere un profilo di donna dal carattere schivo e riservato, che si imprime
distintamente in quel lato essenziale e scarno delle sue opere che ripudiano, fin dagli albori, inutili liturgie estetiche.
Cristina Cianci restituisce il senso profondo della sua definizione di arte: circoscrivere il vuoto, dar forma a tutto ciò che forma non è, con ciò che non ha alcun limite, nessun argine stabilito. Come l’amore incondizionato di sua madre.

La mostra sarà aperta al pubblico con orari di apertura dal martedì al sabato dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:00 (chiusa nelle giornate di domenica e lunedì).

Accesso libero e gratuito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here