Distretto idrico, sindaci eletti, prevale il centrodestra.

0
427
Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture

Distretto idrico irpino, il nuovo consiglio è stato definitivo con il voto. Nell’assemblea 30 tra sindaci e consiglieri. Due gli schieramenti e la spunta il gruppo degli amministratori che fa riferimento al centrodestra e al consigliere regionale Enzo Alaia. 17 a 13.

Nel primo gruppo, lista Acqua d’Irpinia, sono stati eletti Gerardo Santoli, Gerardo Galdo, Ernesto UrciuoliMichele Miele, Paolo Spagnuolo, Tommaso Moscato, Alessandro Napolitano, Nicola Moretti, Vito Di Leo, Beniamino Palmieri, Antonio Corbisiero, Gaetano Musto, Antonio Spiniello, Gianluca Camerlengo, Germano Di Rienzo, Pasquale Carbone, Michele Buonfiglio

Nel secondo gruppo, che faceva riferimento al PD e al centrosinistra, entrano nel consiglio del distretto idrico Antonio Terranova, Costantino Giordano, Marcantonio Spera, Rocco D’Andrea, Michele Boccia, Giuseppe De Pasquale, Lorenzo Melillo, Michele Di Maio, Michele Vignola, Salvatore Maffettone, Raffaele Panzetta, Emilio Salvatore, Francescantonio Siconolfi.

Gli amministratori irpini hanno espresso, ancora una volta, la voglia di far cambiare rotta ad una provincia impantanata nelle logiche del Pd, che concepisce la gestione degli enti come fine a se stessa. È un segnale chiaro che dice basta alla gestione del potere per ragioni di parte e lontana dagli interessi dei cittadini.
Un grazie ai tanti sindaci, molti di questi vicini a Forza Italia, che hanno accolto il mio invito a voltare pagina anche nella gestione di un bene prezioso come l’acqua. Da loro è venuto un contributo decisivo per la vittoria. Abbiamo collocato un ulteriore tassello che ci fa ben sperare in un  futuro politico – amministrativo migliore per l’Irpinia e nella capacità di andare incontro alle esigenze dei cittadini”. Così in una nota Angelo Antonio D’Agostino, responsabile nazionale del dipartimento innovazione e sviluppo di Forza Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here