Janua, antropologia e magia in “L’acqua per la Pace”

0
71
Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture

Porta a casa un altro grande successo “Janua Museo delle Streghe Benevento” che ha partecipato all’evento nel napoletano, presso la sala Polifunzionale del Santuario di Madonna dell’Arco in Sant’Anastasia, alla Giornata Mondiale dell’Acqua 2024. L’evento è stato organizzato dall’associazione “Terre di Campania APS”, nell’abito del suo progetto di valorizzazione territoriale denominato “Campania Bellezza del Creato” e in continuità con l’iniziativa “Gocce d’Acqua- installazione artistica”.

“Abbiamo celebrato una giornata mondiale dell’acqua diversa- spiega Maria Scarinizi responsabile della sezione educativa di Janua- L’acqua e i suoi riti legati alle tradizioni che i nostri nonni e i nostri genitori ci hanno raccontato. L’acqua che da’ vita, ma può anche toglierla, un bene prezioso e necessario, indispensabile ci insegnano, che deve essere di tutti e per tutti. La storia e l’antropologia ce lo raccontano”.

“Janua” protagonista con le sue storie, dunque, legate proprio all’acqua, ha fatto breccia nei numerosissimi studenti che hanno partecipato all’evento. Divulgazione del sapere che arriva dal passato, di incredibile attualità, che ha affascinato le ragazze e i ragazzi presenti e che, entusiasti, verranno presto in visita al museo “Janua”.

Il museo antropologico sannita ha esposto oggetti di un piccolo mondo antico che ha ancora tanto da raccontare per farsi conoscere alle nuove generazioni, perché siano consapevoli delle loro radici e allo stesso tempo le impieghino come strumento per costruire il futuro.

“Ancora una volta ci sentiamo soddisfatti del lavoro fatto. Lo studio che ogni giorno ci vede impegnati per far crescere il nostro museo, in occasione di tali eventi, ci ripaga- afferma Mario de Tommasi presidente della cooperativa Ideas, gestore unico del museo “Janua”- Confrontarci soprattutto con gli studenti, rispetto ai loro di racconti, è una forza motrice per noi indescrivibile”.

Intanto le porte del museo continuano a restare aperte non solo per accogliere visitatori, ma anche le scuole che hanno deciso di visitarlo. Infatti la scorsa settimana, grande affluenza di scolaresche ha affollato “Janua”, provenienti anche da fuori regione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here