Workshop: "Il Marito di Elena" – Altavilla Irpina l'antico borgo minerario amato da Verga, mercoledì 27 al Comune.

0
644
Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture


Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano


3dfa10ef-f231-4ead-acd8-c2fac0a44dfeL’Amministrazione Comunale di Altavilla Irpina con la collaborazione del Liceo Scientifico “V. De Caprariis” e il supporto di TIM, ha organizzato per mercoledì 27 gennaio a partire dalle 10:30 un workshop, presso la sala consiliare del Palazzo dei Verginiani, dal titolo “Altavilla Irpina l’antico borgo minerario amato da Verga”.

Saranno presenti studiosi, storici e critici per analizzare il romanzo “Il marito di Elena” ispirato dallo scrittore siciliano al contesto locale.

In occasione della giornata dedicata a Verga verranno presentate altre importanti iniziative culturali:
il progetto “Museo diffuso di Altavilla Irpina a portata di App” nato grazie alla collaborazione tra il Comune di Altavilla Irpina e TIM e l’itinerario dedicato al romanzo (sotto riportiamo i dettagli dell’iniziativa), composto da venti pannelli con QR-code posizionati in tutto il borgo antico; nonché il “Premio letterario Giovanni Verga” riservato a Tesi di laurea e testi inediti sui temi che interessino lo studio di Verga e del verismo e il premio speciale “La vita nei campi nel borgo minerario della gente senza storia”.

In serata alle 20.00 presso il Santuario dei Santi martiri Pellegrino e Alberico Crescitelli “Omaggio alla memoria” con l’orchestra “Gesualdo Consort of Gesualdo” diretta dal Maestro Marco Berrini che concluderà la kermesse artistica e culturale “Irpinia Madre Contemporanea”, progetto iniziato nel mese di settembre 2015 che è riuscito nella valorizzazione del territorio irpino immaginando nuove modalità di fruizione dei beni architettonici e ambientali sul territorio.

GLI ATTRATTORI CULTURALI DI ALTAVILLA IRPINA A PORTATA DI APP.

Con una APP, ovvero un piccolo programma scaricabile gratuitamente sui dispositivi come smartphone e tablet (iOS” e android), tutti i beni storici artistici e i musei di Altavilla Irpina divengono a portata di mano. Così, per chiunque vive il paese o vuol venirci per conoscerlo meglio, sarà possibile usare il proprio smartphone come “guida smart”.
L’applicazione, dal nome
“Altavilla l’antico borgo minerario amato da Verga”, sarà presentata mercoledì 27 gennaio alle 10:30 nell’aula consiliare del Comune di Altavilla Irpina.
Si tratta di una piattaforma aperta in grado di poter integrare in futuro nuovi servizi grazie alla collaborazione dei cittadini, delle scuole e delle associazioni locali, ognuna in grado di apportare informazioni e suggerimenti preziosi.
Caratterizzata da un’accurata suddivisione per categorie che rende agevole la ricerca delle tematiche di interesse, la App è in grado di offrire ai visitatori, agli appassionati della storia e delle bellezze naturali di Altavilla Irpina informazioni sugli eventi e sugli attrattori culturali presenti sul territorio.
Il supporto visivo delle gallerie fotografiche, che accompagnano le schede tecniche ricche di descrizioni e cenni storici sui luoghi, monumenti e itinerari turistici, consente una “visita” preliminare dei luoghi di interesse.
Un’altra opportunità del progetto, realizzato grazie alla collaborazione tra il Comune di Altavilla irpina e TIM, consiste nel fatto che l’applicazione consente, grazie a una mappa di Altavilla, di localizzare agevolmente musei, chiese e i palazzi storici di Altavilla Irpina.
Ciò consentirà di individuare i siti di proprio interesse e reperire, cosi, le indicazioni stradali utili a raggiungerli agevolmente.
Insomma la banca dati e la App consentono a tutti di muoversi per Altavilla Irpina come se questa fosse una sorta di “museo diffuso”.
A corollario di questa iniziativa originale è l’itinerario dedicato al romanzo “Il marito di Elena”, scritto da Giovanni Verga nel 1882, composto da venti pannelli con QRcode posizionati in tutto il centro storico.
Semplicemente avvicinando il proprio
dispositivo al codice apposto sul pannello sarà possibile rileggere il romanzo in forma itinerante rivivendo le atmosfere e i luoghi descritti dallo scrittore siciliano.
L’Amministrazione comunale con questi strumenti, mira non solo ad offrire un servizio, ma, attraverso un processo partecipato, ha il desiderio di coinvolgere ogni cittadino nell’ampliamento di questa “banca da

ti”.
Infatti basterà segnalare all’Assessorato alla Cultura gli oggetti o i luoghi da valorizzare, in modo da inserirli nel sistema e far crescere sempre di più il “Museo diffuso di Altavilla Irpina a portata di App”.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here